Input your search keywords and press Enter.

“Sugheritivo”, l’aperitivo a sostegno del sughero

Ha toccato diverse città italiane ed europee la campagna per la promozione del sughero promossa da APCOR (Associazione Portoghese dei Produttori di Sughero), Assoimballaggi/Federlegnoarredo e Rilegno per l’Italia, insieme a Amorim Cork Italia, Colombin & Figlio, Sugherificio Ganau, Sugherificio Molinas e Mureddu Sugheri. La campagna, che prevede numerose attività rivolte al consumatore e agli operatori del settore, è supportata da partner prestigiosi come Slow Food Editore, Gambero Rosso e WWF.

Una bella sughereta in Sardegna

Un materiale da non sottovalutare – Il sughero, un prodotto impermeabile, resistente, elastico, vanta molteplici applicazioni che spaziano dalla bio-edilizia all’artigianato, dall’abbigliamento al settore calzaturiero e all’ingegneria aerospaziale. Un patrimonio irrinunciabile anche da un punto di vista ambientale. Le foreste da cui il sughero ha origine costituiscono infatti un habitat ideale per varie specie animali; rappresentano uno dei migliori esempi di biodiversità mediterranea; hanno un ruolo molto importante nella lotta al depauperamento e alla desertificazione, a favore dello sviluppo sostenibile. La produzione mondiale di sughero raggiunge le 300 mila tonnellate annue e si concentra nel bacino del Mediterraneo tra il Portogallo, con il 52,5% del totale, la Spagna con il 29,5%, l’Italia con il 5,5%, seguite da Algeria, Marocco, Tunisia e Francia.

L’Italia, al terzo posto tra i produttori mondiali, con 170 mila quintali di sughero prodotti all’anno, realizza circa un miliardo e mezzo di tappi di sughero. L’industria del vino è il maggior “cliente” dell’industria del sughero e assorbe il 70% della sua produzione. Il sughero è l’unica soluzione naturale per conservare il vino; è un materiale versatile che aiuta il vino a restare vivo e ad evolversi nel tempo preservandone correttamente gusto, charme e raffinatezza. Nell’ambito della campagna di promozione del sughero è stato messo a punto un nuovo modo di vivere l’aperitivo chiamato Sugheritivo: si tratta di un evento itinerante che fa tappa in alcuni dei locali più cool d’Italia, per valorizzare l’unicità del vino italiano, apprezzare le qualità del sughero, da sempre il “suo miglior compagno”, e condividere il rito di stappare una bottiglia di ottimo vino.

La campagna per la promozione del sughero ha toccato i più importanti locali delle città italiane

Sughero e vino, binomio ideale – I promotori della campagna a supporto del sughero hanno scelto proprio la moda dell’aperitivo come momento “emozionale” per promuovere le caratteristiche straordinarie di questo materiale sfruttando il suo legame indissolubile con il vino, al quale conferisce uno charme tutto particolare. L’appuntamento con l’aperitivo più cool dell’anno si è tenuto nei più famosi locali di Milano, Mantova, La Spezia, dove i primi 100 appassionati di buon vino che si sono presentati con un tappo di sughero hanno ricevuto un calice di vino in omaggio.  A Torino, nell’ambito della campagna è stato lanciato il progetto Tappo a chi? che prevede la raccolta differenziata dei tappi di sughero per il successivo riciclo.

E sempre il sughero è stato ospite d’onore presso lo stand di FederlegnoArredo a Rho(MI) con una serie di iniziative durante le quali è stato distribuito materiale informativo e promocard sulla Campagna per conoscere le peculiarità del sughero e il profondo legame che questo materiale ha con il vino. E poi ancora, all’interno della compagna è stato promosso un concorso al quale è possibile partecipare fino al 15 maggio, per vincere un viaggio nelle sugherete del Portogallo, e in occasione della fiera Vinitaly ad aprile uno spettacolare flashmob ha dimostrato il sostegno di moltissimi giovani alla campagna di promozione di questo unico materiale al 100% naturale.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *