Consigli in cucina: cosa mangiare quando fa caldo

Foto di silviarita da Pixabay

Qualche consiglio del CTCU per sopportare e alleviare la calura estiva anche a tavola

Durante l’estate, il corpo deve compensare la perdita di liquidi e il caldo. L’abbondante sudorazione e la stanchezza sono normali e frequenti, in alcuni casi sono necessari per bilanciare il corpo e compensare la temperatura interna. Un aiuto fondamentale per regolare e riallineare i livelli interni e ridare benessere all’organismo ci viene proprio dalla tavola, soprattutto dagli alimenti di stagione.

“In questa stagione, alimenti ricchi di grassi o porzioni troppo grandi risultano particolarmente pesanti nello stomaco e comportano un ulteriore sforzo per il nostro corpo”, spiega Silke Raffeiner, nutrizionista presso il Centro Tutela Consumatori Utenti. “Più facili da digerire di una cotoletta impanata con patatine fritte o di un menu completo di tre portate sono frutta e verdura fresche e piatti vegetariani delicatamente preparati”.

Particolarmente importante è l’assunzione di liquidi mediante bevande (non zuccherate). Con pasti regolari, anche in vacanza, si prevengono gli attacchi di fame e si evita così di mangiare troppo. Frutta e verdura crude con un alto contenuto d’acqua, come i cetrioli, i pomodori e il cocomero, rinfrescano e forniscono il corpo di vitamine, minerali, sostanze vegetali secondarie (che hanno funzioni protettive) e liquidi. La verdura può anche essere cotta al vapore o bollita leggermente in poca acqua. La macedonia, lo yogurt con frutta fresca o una bevanda preparata in casa a base di latticello e frutta si addicono perfettamente sia come merenda sia come dessert facilmente digeribile. Le banane troppo mature sono ideali per la preparazione di un gelato alla frutta senza zuccheri aggiunti.

Facili da preparare sono i piatti freddi come l’insalata di cuscus o di pasta preparati con molte verdure, erbe fresche ed eventualmente, a seconda dei gusti, formaggio (mozzarella, feta, ecc.). Nei paesi mediterranei sono molto amate anche le zuppe fredde, come il “gazpacho” spagnolo a base di cetrioli, pomodori e peperoni.

Dal momento che le proteine favoriscono la produzione di calore nel corpo, quando fa molto caldo è generalmente consigliabile preferire piatti vegetariani – anche alla griglia. Si addicono molto bene a questa gustosa forma di preparazione le zucchine, i peperoni, le melanzane e le pannocchie. Al posto di insaccati o formaggio, una buona alternativa per accompagnare il pane, se si vuole cambiare, è costituita dall’hummus (purea di ceci) o altre creme spalmabili a base di legumi.

Un buon gelato, soprattutto alla frutta, o granite, di tutti i gusti, sono concessi.

Infine, bere molta acqua. Se è del rubinetto, diventa un alimento a km 0, poiché è disponibile in ogni casa, in qualsiasi momento, a basso costo e senza alcun tipo di imballaggio. Le altre bevande, infatti, attraverso la produzione di materiali da imballaggio, il trasporto e lo smaltimento dei rifiuti inquinano l’ambiente. Bevendo l’acqua del rubinetto, si può proteggere attivamente l’ambiente.

Articoli correlati