Rinnovabili, nuovi parchi agro-fotovoltaici in Sicilia firmati ENGIE e Amazon

Progetto Engie - Amazon

Due parchi agro-fotovoltaici in Sicilia che forniranno energia verde ad Amazon. È quanto prevede la realizzazione del progetto firmato Engie, presentata dai promotori come “la più importante iniziativa agro – fotovoltaica in Italia”.

Raggiunge in Italia circa 500MW da energia rinnovabile. E l’obiettivo è quello di arrivare, entro il 2025, a 1,2GW di produzione green, contribuendo al Piano Energia e Clima 2030 (PNIEC), per la de-carbonizzazione del nostro Paese.

E’ questo il biglietto da visita di ENGIE, gruppo energetico mondiale impegnato nella transizione verso un’economia carbon neutral, che ha recentemente presentato due progetti agro-fotovoltaici che si aggiungono al portafoglio di impianti in Italia, che conta complessivamente 23 parchi di energia rinnovabile in Sicilia, Molise, Umbria, Lombardia, Basilicata, Puglia, Calabria e Campania.

I prossimi due impianti agro-fotovoltaici saranno realizzati sul territorio dei Comuni di Mazara del Vallo e Paternò e avranno nel complesso una capacità produttiva di 104MW Peak.

L’energia prodotta verrà destinata per l’80% ad Amazon e per il 20% verrà immessa sul mercato contribuendo al fabbisogno energetico di circa 20.000 utenze domestiche.

Leggi anche. Fotovoltaico ed eolico in Puglia: quale futuro?

Il territorio

Verrà coniugata così – assicurano dall’azienda – la produzione dell’energia sostenibile con lo sviluppo del territorio, attraverso un’integrazione virtuosa con le attività agricole che permetterà coltivazioni di piante autoctone, quali mandorli, ulivi, lavanda, oltre alle colture aromatiche e officinali. 

Sul territorio inoltre, il progetto avrà un’ulteriore ricaduta positiva grazie all’indotto in termini di occupazione, durante i lavori di realizzazione degli impianti e alle convenzioni tra ENGIE Italia e i Comuni, le quali permetteranno alle amministrazioni locali di implementare progetti di sostenibilità ambientale a beneficio dei cittadini, per un valore complessivo di circa 3 milioni di euro.

Gli impianti

«Pensiamo ad una autonomia energetica della nostra Regione scommettendo sullo sviluppo di tecnologie innovative nel settore delle fonti rinnovabili – commenta Nello Musumeci, Presidente Regione Siciliana -. L’obiettivo è ambizioso, ma alla portata. In particolare, gli impianti con tecnologia agri-fotovoltaica che si stanno realizzando nell’Isola, oltre a scongiurare il consumo di suolo, soddisfano la strategia regionale per lo sviluppo sostenibile. E’ un processo virtuoso, uno dei tanti avviati in questi anni, che permetterà di evolvere le politiche energetiche della Sicilia».

L’innovazione

Il carattere innovativo del progetto si caratterizza innanzitutto  nel modello contrattuale di Corporate PPA abbinato a un sistema di pannelli fotovoltaici che prevede una tecnologia innovativa bifacciale montata su inseguitori mono assiali che consente di catturare sia la luce diretta che quella riflessa dai terreni circostanti permettendo una migliore coltivazione della terra. Inoltre – ribadiscono dall’azienda -, è previsto l’utilizzo di pannelli di taglia grande che riduce la superficie occupata favorendo l’abbinamento tra la produzione di energia elettrica e le coltivazioni agricole.

Quello siciliano, però, non è l’unico progetto che sancisce la partnership tra ENGIE e Amazon: oltre alla collaborazione in Italia, hanno siglato PPA in USA e in Francia. Il progetto permetterà inoltre di risparmiare all’ambiente ogni anno oltre 62.000 ton di CO2, l’equivalente raggiungibile piantumando oltre 3,1 milioni di alberi.

Articoli correlati