Input your search keywords and press Enter.

Giornata della Terra a tutela del Pianeta

Eventi culturali, concerti e spettacoli dal vivo, DJ Set a cura di Radio2, cinema nel parco, villaggio dei bambini, giochi, animazioni e laboratori della natura, planetario gonfiabile ed esperimenti scientifici, stand ristorazione, pic-nic, attività sportive all’aria aperta e uno spazio ‘verde’ curato dalla Cia-Agricoltori dedicato al cibo di eccellenza.  Giunto alla sua terza edizione, il Villaggio per la Terra, allestito a Roma in occasione della Giornata della Terra il prossimo 22 aprile, sarà ricco di appuntamenti e importanti novità. Oltre ai temi classici della tutela ambientale, saranno affrontate questioni ormai strettamente legate al tema della sostenibilità quali la legalità, la partecipazione civica, la fuga di milioni di migranti dalle proprie terre.

La manifestazione è frutto di una stretta collaborazione con il Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, con il MIUR e con l’istituto INDIRE, con Roma Capitale, coinvolti in numerose iniziative legate al tema dell’Educazione Ambientale. L’iniziativa assume quest’anno un significato molto particolare: la data della 46a Giornata Mondiale della Terra è stata infatti scelta dal Segretario Generale delle Nazioni Unite Ban Ki Moon per la ratifica dello storico accordo sul Clima di COP21 siglato lo scorso dicembre a Parigi. Il Ministro dell’Ambiente Gian Luca Galletti, al momento della ratifica degli accordi sul clima, si collegherà dal Palazzo di Vetro di New York con il grande schermo del Villaggio per la Terra, per testimoniare l’impegno italiano in favore delle nuove generazioni.

«La Giornata della Terra – afferma Galletti – assume un significato ancor più importante dopo lo storico accordo raggiunto alla Cop21 di Parigi: un futuro con meno inquinamento, senza sprechi e sfruttamento inutile di risorse naturali, che valorizzi l’ambiente in ogni sua declinazione non è solo possibile, ma è l’unica garanzia di crescita in un mondo messo in sofferenza dai cambiamenti climatici e dagli stravolgimenti sociali. La difesa di Nostra Madre Terra, sull’ispirazione giunta dall’Enciclica di Papa Francesco – conclude Galletti – è allora il nostro primo impegno morale e insieme la nostra speranza per il domani».

Un momento dell'edizione 2015 dell'Earth day 2015 al Galoppatoio di Villa Borghese a Roma

Un momento dell’edizione 2015 dell’Earth day 2015 al Galoppatoio di Villa Borghese a Roma

Proprio a testimoniare la mobilitazione del mondo cattolico sul versante della ‘cura della casa comune’, sarà presente al Villaggio per la terra anche il Movimento dei Focolari  con la Mariapoli, un originale laboratorio di comunione, conoscenza e fraternità tra culture e popoli diversi, sul tema “Vivere insieme la città”.

« La COP21, – ha dichiarato Pierluigi Sassi presidente di Earth Day Italia –  non può essere considerata un punto di arrivo ma l’inizio di una sfida senza precedenti che la nostra organizzazione internazionale vuole affrontare concentrandosi sulle nuove generazioni. Favorire la capacità d’innovazione dei giovani è la speranza più concreta che abbiamo di produrre un cambiamento profondo ed efficace»

Di seguito alcuni punti del programma

Venerdì 22 aprile, Giornata Mondiale della Terra , il Villaggio apre alle ore 9.30 con una giornata tutta dedicata agli studenti, che si confronteranno in due contest scolastici, quindi racconteranno le migliori esperienze green finanziate dal programma Erasmus Plus e selezionate da Indire – l’Istituto Nazionale di Documentazione, Innovazione e Ricerca Educativa del MIUR. Nel pomeriggio, spazio contest di Musica Rock, quindi in grande Concerto per la Terra di Rocco Hunt  in diretta su Radio 2. Con lui sul palco di Earth Day Italia anche i Dear Jack e i Fuoricontrollo.

Sabato 23 aprile il Villaggio per la Terra diventa teatro di incontro tra autori e ragazzi attraverso laboratori, eventi e dibattiti dedicati alla lettura. Molti gli autori del mondo della cultura, dello sport e dello spettacolo che si offriranno alle domande dei giovani.

Domenica 24 aprile incontri, dibattiti, libri, proiezioni ed eventi porteranno all’attenzione del pubblico il tema centrale dell’integrazione culturale oggi sempre più vicino a quello della sostenibilità. Al centro della serata, un grande concerto dedicato alle donne immigrate vittime di violenza interpretato  da Gen Verde International Performing Arts Group la band di oltre venti elementi femminili provenienti da ben 13 diversi Paesi del mondo.

Lunedì 25 aprile giornata dedicata anche ai mezzi di trasporto che tutelano l’ambiente. I mezzi elettrici più stravaganti, il carsharing, i mezzi pubblici, ma soprattutto la bicicletta con un grande raduno che troverà il suo culmine alle 16:00 al Galoppatoio, dove saranno chiamate a raccolta le tante realtà del Bike che stanno colonizzando l’intero Paese. A seguire, la diretta dal Villaggio di una puntata speciale del  programma Caterpillar di Radio 2 per promuovere Bike the Nobel, la campagna per la candidatura della bicicletta al premio Nobel per la pace.

Le celebrazioni si chiuderanno col Ministro all’Ambiente Galletti di ritorno da New York per la ratifica dell’accordo sul Clima di Parigi. Alle 18:30 il Dj Set di Radio2 concluderà la serata con una grande festa.

Tutti gli eventi sono gratuiti, per alcune attività è necessaria la prenotazione.

Per Info clicca qui  

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *