Input your search keywords and press Enter.

Italiani: no a trivellazioni e più difesa del mare

É contrario alle trivellazioni petrolifere in mare il 65% degli italiani mentre, per quanto riguarda l’ecosistema marino, a preoccupare sono il numero di petroliere diffuse nel Mediterraneo e fenomeni come la presenza di meduse. Questo il quadro che emerge dal I Rapporto Gli italiani, il mare e la blue economy realizzato da IPR Marketing per la Fondazione UniVerde e presentato alla Fiera di Genova, nell’ambito di Slow Fish.

«Abbiamo lanciato un appello – ha dichiarato ad Adnkronos Alfonso Pecoraro Scanio, presidente della Fondazione UniVerde ed ex ministro dell’Ambiente – per una moratoria delle trivellazioni petrolifere nel Mediterraneo, a partire da quelle per le isole Tremiti, per le quali è stata autorizzata l’attività di ricerca. Se consideriamo che sotto i 1.000 metri è vietata la pesca perché considerata dannosa per l’ambiente, come dobbiamo giudicare la trivellazione? Non è molto più grave? Noi chiediamo alle autorità italiane che si attivino perché il Mediterraneo diventi zona libera da trivellazioni».

Print Friendly, PDF & Email