Energia, Premio Sviluppo Sostenibile a start-up trentina

Fondazione per lo Sviluppo Sostenibile ed Ecomondo hanno istituito il Premio Sviluppo Sostenibile. Il riconoscimento è destinato alle imprese e start-up che innovano nel rispetto della natura e con la conservazione delle risorse naturali. Il premio ha il patrocinio del Presidente della Repubblica.

Quest’anno il premio sarà aggiudicato nuovamente da una start-up del Trentino. Seelko, questo è il nome, è nata tra le mura dell’incubatore Progetto Manifattura e quelle del dipartimento di Ingegneria Civile Ambientale Meccanica DICAM dell’Università di Trento. Nelle edizioni passate, il premio è stato conferito ad altre due imprese di Progetto Manifattura, BioSoilExpert e Eneray.

L’azienda si occupa di un nuovo segmento di business basato sull’energy harvesting, cioè del recupero di sprechi energetici da impianti di vario tipo che, emanando calore, disperdono energia inutilizzata. L’energy recycling recupera questa energia sprecata rispettando l’ambiente e la rende remunerativa per le aziende.

Seelko è già da già da tempo apprezzata dagli investitori. Nel 2013 ha vinto il secondo premio da 10mila euro al D2T Start Cup 2013, quindi è stata finanziata con il bandoSeed Money-FESR della Provincia autonoma di Trento, dove ha raccolto oltre 135mila euro di finanziamenti per sviluppare il proprio progetto. sull’energy harvesting.

Articoli correlati