Input your search keywords and press Enter.

Dalla crisi il rilancio dell’eco-mobilità

La FIAB – Federazione Italiana Amici della Bicicletta bussa alla porta del governo Monti con l’invito a guardare di più verso scelte di mobilità sostenibile. Il Presidente della FIAB, Antonio Dalla Venezia, lancia infatti un appello al Presidente del Consiglio per cogliere nella crisi l’opportunità di cambiamento in chiave eco-compatibile. Ipotesi temuta è, infatti, quella di un’ulteriore scure per un settore già penalizzato come quello del trasporto pubblico. «Le prime indiscrezioni – riporta la FIAB in una nota – dicono, infatti, che il trasporto pubblico locale (TPL), per il quale sono stati previsti finora trasferimenti solo per 400 milioni di euro, non sarà alimentato da altre risorse: perderebbe dunque più di 1 miliardo e mezzo rispetto agli anni passati. Che si aggiungono ai pesanti tagli agli enti locali, e rischiano di compromettere definitivamente anche l’erogazione di servizi per la mobilità collettiva». La proposta della FIAB, pertanto, è quella di guardare alla ciclabilità «come a una risorsa per la mobilità, sia urbana che turistica e del tempo libero» contro «una mobilità costosa, inquinante ed energivora» ancora dominante nel Paese.

Print Friendly, PDF & Email