Testiera del letto fai da te con i pallet

letto
La costruzione dei vostri mobili potrebbe essere un divertente momento di svago da condividere con amici e parenti

Un materiale di recupero molto versatile è il pallet. Vi spieghiamo come realizzare un elemento d’arredo come la testiera del letto

Siete degli appassionati di bricolage e fai da te? Volete rinfrescare il mobilio e lo stile della vostra camera? E allora iniziate da un bel progetto per rinnovare la testata del letto! Esistono molti materiali di recupero economici e versatili in grado di darvi risultati esteticamente gradevoli, come ad esempio i pallet.

TI POTREBBE INTERESSARE: Smartphone ricondizionati: ottima scelta per gli italiani

Perché usare i pallet

Esistono molti motivi per utilizzare i pallet (in italiano “bancali”) per realizzare i vostri progetti:

  • Le dimensioni standard di un pallet sono all’incirca di 120 x 80 cm, e possono essere assemblati e tagliati per creare dei moduli personalizzati.
  • I pallet, essendo realizzati in legno, sono ecologici, facilmente reperibili e molto economici.
  • Poiché si tratta di un materiale di recupero, con un po’ di fortuna potreste procurarvi dei pallet già usati, abbassando così il costo del vostro progetto di bricolage. Per quanto i pallet nuovi siano in genere preferibili, anche i pallet usati e in buone condizioni possono essere utilizzati senza impattare negativamente sul progetto finito.
  • Alcune persone preferiscono usare dei pallet recuperati perché ne apprezzano l’aspetto “vissuto”, ma ricordatevi di pulirli bene e di scegliere solo quelli che non presentino segni di muffe o sporco difficile da eliminare. Prima di selezionare un pallet, informatevi sul tipo di prodotto che ha trasportato, così da evitare eventuali residui di sostanze chimiche dannose o in grado di scatenare reazioni allergiche. I pallet sono perfetti per dare alla vostra casa un aspetto giovane, moderno e dal sapore industriale.
  • Se fabbricate voi stessi i vostri mobili, sarete sempre certi di aver preso correttamente le misure e di aver scelto i colori che più s’intonano alla vostra palette.
  • La costruzione dei vostri mobili potrebbe essere un divertente momento di svago da condividere con amici e parenti.

Cosa fare prima di assemblare i pallet

Una volta scelti i pallet, lavate accuratamente il legno (soprattutto se si tratta di pallet di recupero) con acqua, sapone ed eventualmente candeggina, ed eliminate gli eventuali chiodi incastrati tra un’asse e l’altra.

Quando il legno sarà completamente asciutto, dovete levigarlo bene fino a renderlo liscio. Utilizzando la carta vetrata rischiereste di impiegare delle ore intere, perciò munitevi di una levigatrice elettrica (indispensabile soprattutto se i pallet da levigare sono tanti).

Molte persone apprezzano l’aspetto naturale dei pallet e preferiscono mantenere visibile la trama e la grana del legno; qualora però voleste dipingere i vostri pallet, dovrete prima preparare la superficie con uno strato di cementite, così da proteggere il legno e renderlo impermeabile. La cementite fornirà una base uniforme che vi permetterà di far aderire correttamente i successivi strati di vernice.

Una volta asciutta la cementite, applicate almeno tre mani di vernice sui vostri pallet così da ottenere un colore omogeneo.

Assemblare i pallet

pallet_Mohammed Salem da Pixabay
• I pallet, essendo realizzati in legno, sono ecologici, facilmente reperibili e molto economici (foto Mohammed Salem da Pixabay)

Non appena i vostri pallet saranno puliti, verniciati e perfettamente asciutti, vi serviranno delle viti lunghe almeno 8 cm e ovviamente un cacciavite o un trapano per passare all’assemblaggio.

La testata del letto coi pallet è uno dei progetti più semplici da realizzare; un letto singolo standard presenta un lato corto di circa 80 cm, esattamente come il pallet: questo significa che un singolo pallet può, da solo, costituire una testata semplice da fissare alla base del letto. Sse invece dormite su un letto matrimoniale, la testata del letto7 vi richiederà almeno due pallet affiancati.

Se volete includere nel progetto anche la base del materasso matrimoniale, potreste valutare questi due metodi:

  • Affiancate due pallet per il lato corto e altri due per il lato lungo; unite i due moduli così ottenuti a formare una T: in questo modo, avrete abbastanza spazio laterale da usare come comodino.
  • Affiancate due coppie di pallet per il lato corto, e affiancate i due moduli per il lato lungo.

A questi moduli dovrete fissare la testata del letto, ma tenete a mente che non è sempre necessario che un letto sia munito di testata, anzi! Molte persone, vuoi per praticità o per semplici problemi di spazio, si limitano a costruire una solida base da decorare con cassetti e luci senza occuparsi della testata.

L’ultimo passaggio da effettuare è posare il materasso sulla vostra nuova base e godervi il risultato dei vostri sforzi!

Articoli correlati