Input your search keywords and press Enter.

Petizione per due scuole a Spinazzola

I genitori del Comune di Spinazzola si sono mobilitati con una petizione contro la chiusura di 2 strutture scolastiche (una scuola materna e una scuola media) di estrema importanza per l’intera cittadinanza.

A seguito dello sgombero gli scolari sono stati dirottati presso un altro edificio scolastico, con tutta una serie di svantaggi che vanno dal sovraffollamento alla difficoltà di mantenere le norme igieniche, ed ecco che i genitori  hanno così lanciato una petizione indirizzata al Presidente della Regione Puglia Michele Emiliano, al Sindaco di Spinazzola Michele Patruno e al Consiglio Comunale Comune di Spinazzola per chiedere la pronta esecuzione dei lavori necessari e la riapertura delle due scuole. I genitori chiedono un incontro con con il Consiglio Comunale di Spinazzola per discutere le problematiche della petizione stessa e trovare una soluzione che non influisca sul precorso scolastico dei bambini. 

petizione-spinazzola

Rischio di inagibilità per le due scuole “Botta” e “De Cesare” a Spinazzola

Questo il testo della petizione che Ambient&Ambienti pubblica nella convinzione che i diritti dei minori vanno tutelati più che mai.

Con Rif. all’ordinanza sindacale n. 44/2016 del 26/09/2016 in cui si dispone la sospensione immediata delle attività scolastiche presso la  scuola dell’infanzia don  Michele Botta  e la scuola Media R. De Cesare con relativo sgombero degli immobili a tutela della pubblica e privata incolumità con conseguente trasferimento delle attività didattiche presso il plesso della scuola elementare Giuseppe Mazzini, noi sottoscritti cittadini di Spinazzola,

chiediamo

immediati investimenti economici  sugli edifici suddetti, finalizzati a garantire il ripristino dell’efficienza e la fruibilità di queste scuole , poiché il repentino sgombero delle strutture ha creato  oltre che gravi disagi  a famiglie e all’intera cittadinanza sia a livello gestionale che nel normale svolgimento dell’iter scolastico, anche una grande congestione dell’unico edificio messo a disposizione, adibito in precedenza esclusivamente a scuola elementare, ( G. Mazzini) in cui sono confluite tutte le sezioni di scuola materna del  don Michele Botta  e quelle della scuola media R.de Cesare .

Nonostante i tentativi delle istituzioni, volti al garantire una più idonea convivenza tra vari gradi di studio, si denuncia l’obiettiva impossibilità nello svolgimento sereno delle attività didattiche e questo da parte delle famiglie è fonte di grave preoccupazione formativa dei propri figli, nonché causa di frustrazione per alunni. Si pensi al sovrannumero di unità all’interno dell’unico edificio scolastico e alla difficoltà di garantirne le normali norme igieniche e sanitarie, come la difficile convivenza tra le diverse età degli scolari e studenti.
Si fa altresì presente che la chiusura dell’ “unico” edificio comunale don Michele Botta ,sito in Viale Aldo Moro, sorto esclusivamente come scuola per l’infanzia, determina con la sua chiusura oltre che un grande torto alle piccole generazioni spinazzolesi anche l’impoverimento sotto il profilo sociale, grave emarginazione per abitanti e del suddetto quartiere.
Il don Michele Botta rappresenta per il bacino di utenza che in passato ha usufruito di tale scuola, unico riferimento per più quartieri vicino ad essa collocati.

Si auspica in qualità di genitori e cittadini di Spinazzola l’immediato intervento di tutti gli Enti richiamati e preposti a tutela del diritto allo studio.

Ai sensi dello Statuto Comunale si chiede la discussione di questa petizione nel Consiglio Comunale di Spinazzola, restando a disposizione per ogni chiarimento alla presidenza della Regione Puglia.

I referenti della petizione
Marco Patruno – Karin Barone – mob.327 7320018

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *