Input your search keywords and press Enter.

Pesca di frodo nel Nord Barese

Pesca di frodo sulle coste del Nord Barese. I militari della Guardia di Finanza – Stazione Navale di Bari hanno rilevato diverse violazioni penali, applicando sanzioni amministrative per oltre 30mila euro.

In seguito a segnalazioni al numero 117, i finanzieri hanno sequestrato a Giovinazzo circa 15 chilogrammi di spugne di mare. Di questo prodotto è proibito il consumo, poiché nocivo per la salute. L’autore della pesca illegale è stato segnalato all’Autorità Giudiziaria competente.

Durante i controlli sulla costa a sud di Bisceglie, i finanzieri hanno identificato due sub intenti a raccogliere datteri di mare: la legge ne vieta pesca, detenzione, commercializzazione e consumo. I due sono stati denunciati alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Trani, anche per distruzione e deturpamento di bellezze naturali. Complessivamente, il quantitativo di datteri di mare sequestrato ammonta a 19 kg; inoltre sono state sequestrate tre reti da posta. Altre infrazioni rilevate riguardano violazioni del codice della navigazione e mancanza dei documenti di bordo e della copertura assicurativa.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *