Mobilità urbana sostenibile, Malmö e Bruxelles ok

Ciclisti e pedoni a Malmö, trasporto merci a Bruxelles: sono gli aspetti della mobilità urbana sostenibile premiati dalla Commissione europea

La Commissione europea ha annunciato i vincitori degli European Mobility Week Award 2016, i premi della Mobilità urbana sostenibile in Europa, e del 5th Award for Sustainable Urban Mobility Planning, premio per la pianificazione della mobilità urbana sostenibile. Si tratta delle città di Malmö e di Bruxelles, che sono state selezionate da una giuria indipendente di esperti di trasporto e mobilità. Il premio che riceveranno consiste in un video promozionale che evidenzierà e promuoverà nel mondo i risultati raggiunti.

mobilità urbana sostenibile
Bruxelles ha costruito un sistema di intermodalità nel trasporto merci fortemente rispettoso dell’ambiente

Malmö (Svezia) ha vinto l’European Mobility Week Award 2016 per l’attenzione dedicata da lungo tempo a modalità di trasporto “attivo” come quello in bicicletta e a piedi. Il premio per la pianificazione della mobilità urbana sostenibile è stato invece attribuito a Bruxelles per la sua efficiente strategia di trasporto merci.

Smart e green: così la mobilità in Europa

Il trasporto è responsabile per circa un quarto delle emissioni di gas serra dell’UE ed è una delle principali cause di inquinamento atmosferico e dei relativi problemi di salute nelle aree urbane. Molte città sono già all’avanguardia nel passaggio verso la mobilità a basse emissioni, ed è obiettivo della Commissione per sostenere ulteriormente questa transizione. I premi assegnati propongono alcune soluzioni innovative che possono essere replicate in altre parti d’Europa.

 Il premio European Mobility Week

Il premio European Mobility Week mira a promuovere le città che si impegnano nella promozione della mobilità urbana sostenibile e viene bandito in concomitanza con la settimana europea della mobilità sostenibile, che si svolge ogni anno nella seconda metà di settembre.

A questa edizione (la 15ma) hanno partecipato 2.427 città – il più alto tasso di partecipazione mai avuto.  – organizzato attività in linea con il tema annuale della campagna: «mobilità intelligente e sostenibile– un investimento per l’Europa» con una “chiamata alle armi”  che si concretizza nello slogan Mobilità Smart. Economia forte.

LEGGI ANCHE: TRASPORTI SMART NELLA SETTIMANA EUROPEA DELLA MOBILITA’

Un premio per la pianificazione dei trasporti in città

Il Premio per la pianificazione della mobilità urbana sostenibile dà luce alle  autorità locali che sviluppano un piano di mobilità affrontando i bisogni di diverse tipologie di  trasporto di persone e imprese e, al tempo stesso, ne migliorano la qualità della vita. Il Premio si concentra sul trasporto merci in ambito urbano e sull’integrazione del movimento di beni e servizi nella pianificazione della mobilità urbana sostenibile.

Malmö vuol bene ai ciclisti e non solo
mobilità urbana sostenibile
Ciclisti “coccolati” a Malmö (©jimmy Arvidsson)

Malmö, vincitrice del premio European Mobility Week 2016, ha ricevuto il riconoscimento per il suo impegno nella promozione del turismo attivo e la priorità data a pedoni e ciclisti, superando così le altre due finaliste Lisbona (Portogallo) e Skopje (ex Repubblica jugoslava di Macedonia). Malmö, che è la terza città della Svezia, ha anche implementato una serie di misure permanenti come la trasformazione di una via principale per lo shopping in una zona pedonale, rendendo il suo centro città più sicuro e più attraente per i residenti; ha inoltre istituito un nuovo sistema di bike sharing che offre 500 biciclette in 50 stazioni.

La città è anche riuscita ad avviare delle partnership con imprese locali, dimostrando che la mobilità intelligente e sostenibile può avere un impatto positivo sull’economia locale. La giuria ha inoltre voluto premiare la intensa campagna di comunicazione pubblica.

Bruxelles, dove le merci viaggiano smart

  Bruxelles – vincitrice del 5 ° premio della pianificazione della mobilità urbana sostenibile, ha superato le altre concorrenti Budapest (Ungheria) e Stoccolma (Svezia) per la sua progettazione della mobilità urbana in una zona di trasporto merci.

La capitale del Belgio è riuscita a sviluppare un piano strategico per il trasporto di merci che è ben integrato nell’ambito della strategia della mobilità passeggeri. La giuria ha apprezzato il suo approccio innovativo nell’individuare i problemi, trovare opportunità e selezionare le misure più rilevanti da adottare.

Bruxelles (una città-regione dove vivono 1,18 milioni di persone) sostiene le iniziative del settore privato per una migliore logistica urbana e gli sforzi di risanamento della mobilità, compreso l’uso di centri di consolidamento (cioè di raggruppamento delle spedizioni), per aumentare l’efficienza e ridurre il numero di Km. del trasporto merci in città. Al fine di ridurre l’impatto negativo del trasporto di merci – congestione del traffico, emissioni di gas e rumore – Bruxelles usa in modo strategico il suo coinvolgimento in progetti nazionali ed europei per contribuire a realizzare gli obiettivi della città.

I Commissari europei: «Esempi da imitare»

Più che positivi i commenti  del  Commissario per i trasporti Violeta Bulc e del suo omologo  per l’ambiente, gli affari marittimi e della pesca Karmenu Vella.  «Sto invitando le città a lasciarsi coinvolgere e a lavorare con noi, per aiutare l’Europa a raggiungere insieme obiettivi ambiziosi sul clima – ha detto la Bulc -. I finalisti di quest’anno hanno mostrato che una mobilità urbana più sostenibile e più intelligente è già possibile».  «Bruxelles e Malmö hanno dimostrato nei loro propri modi innovativi  –  sono le parole di Vella – che è possibile compiere progressi respirando aria pulita e godendo di strade tranquille e non congestionate».

.

 

Articoli correlati