Energia, come risparmiare per trascorrere un inverno green

I consigli di Nen per evitare inutili sprechi di energia soprattutto in questo periodo dell’anno, che resteremo più tempo in casa a causa del Covid

Con la pandemia da Covid, il nuovo lockdown ormai alle porte e l’arrivo imminente della stagione invernale è previsto un aumento di richiesta di energia, che quest’anno inciderà pesantemente sulle tasche italiane, alla luce anche degli aumenti previsti in bolletta, a doppia cifra, comunicati da ARERA (L’Autorità di regolazione per energia reti e ambiente).

Con questo scenario alle porte, NeN, startup dell’energia in abbonamento, primo fornitore italiano 100% digital e 100% (veramente) green, ha individuato alcuni comportamenti virtuosi che permettono di superare la stagione fredda indenni (o quasi) e risparmiare denaro ed energia, per affrontare l’inverno in modo conveniente e sostenibile.

1 – Attenzione alla temperatura

Impostare il termostato o le valvole dei caloriferi in modo da non superare i 20 gradi. Che è anche la temperatura massima consentita dalla normativa nazionale. Inoltre, il consumo stimato per ogni grado che supera questa soglia va ad aumentare del 6/7% la spesa relativa al riscaldamento degli ambienti. NeN consiglia di abbassare la temperatura di 1 o 2 gradi e restare col maglione.

2 – Controllare la caldaia e lo scaldabagno?

Come portiamo la nostra auto dal meccanico per il consueto tagliando e revisione, così è necessario fare con la nostra caldaia o scaldabagno. Oltre a essere una disposizione di legge, la revisione ti permette di tenere sempre efficienti gli apparecchi e a controllare per tempo eventuali malfunzionamenti. Ne guadagnerai in sicurezza, soldi e farai un favore anche all’ambiente. NeN consiglia la manutenzione della caldaia nei mesi estivi, costerà molto meno.

3 – Infissi isolanti e doppi vetri. Cambiare aria con intelligenza

La dispersione di calore è uno dei fattori che incide maggiormente sul consumo energetico di casa. Scegliendo buoni infissi e/o i doppi vetri, il risparmio in bolletta può arrivare fino al 70%. Per cambiare aria, meglio farlo la mattina presto, quando i caloriferi non sono ancora a pieno regime, così da non sprecare calore inutilmente. NeN ricorda che i doppi vetri sono ottimi anche per l’isolamento acustico; per cambiare gli infissi c’è Ecobonus al 50% (o superbonus 110% assieme ad altri interventi di efficienza energetica).

4 – Non coprire i termosifoni

Lasciare i termosifoni liberi di diffondere calore, e assicurarsi di mantenerli sempre puliti ed efficienti: spurgare sempre l’aria e non coprirli con asciugamani e salviette che, oltre a generare un’umidità che può rovinare lo smalto, impediscono al calore di irradiarsi correttamente. NeN ricorda che la ghisa è un ottimo conduttore, si scalda più lentamente ma mantiene il calore più a lungo. L’alluminio invece è velocissimo a scaldarsi, ma lo è altrettanto a raffreddarsi, mentre l’acciaio è una via di mezzo.

5 – Alza e abbassa le tapparelle in base al sole

I raggi solari riscaldano la casa, per cui è bene tenere alzare le tapparelle. Per trattenere il calore, la sera è necessario abbassarle.

6 – Luci spente dove non serve e lampadine ad alta efficienza

Le luci accese quando l’ambiente è già illuminato di luce naturale è uno spreco di energia e di soldi. Inoltre, le luci a LED hanno una vita molto lunga e sono molto efficienti.

7 – elettrodomestici Classe A

Scegliere elettrodomestici di una classe energetica che sia compresa tra A+ a A+++. A parità di caratteristiche, i modelli A+++ permettono di ridurre i consumi del 30% rispetto agli A++ e del 50% rispetto agli A+.

Articoli correlati