Input your search keywords and press Enter.

BAT: costituito Consorzio per la tutela della vongola

La segnalazione da parte di alcuni pescatori della BAT ha permesso un accordo tra le marinerie di Margherita di Savoia e Barletta, in merito alla delicata questione della gestione della pesca dei Molluschi Bivalvi.

Le attività del consorzio costituitosi prevedono il coordinamento scientifico del Laboratorio di Biotecnologie Marine della Provincia di Bari, e saranno finalizzate alla programmazione di attività (minori quantitativi massimi pescabili, aumento del periodo di fermo, maggiore selettività degli attrezzi, ecc.), atte ad evitare un eccessivo sfruttamento della risorsa vongole, pur garantendo il reddito dei pescatori.

Fino ad oggi, in mancanza di un Consorzio rappresentativo di tutte le imbarcazioni, la Capitaneria di Porto osservava un’ordinanza che di fatto permetteva la pesca su tutto il territorio con il massimo delle possibilità di cattura consentite dalla legge, vanificando i sacrifici dei vongolari locali (foto) che da anni perseguivano virtuosamente la finalità della conservazione del potenziale riproduttivo dello stock, imponendosi forti limitazioni.

Il raggiungimento dell’intesa è stato possibile in seguito all’elvazione dell’Ufficio Circondariale Marittimo di Barletta in Capitaneria di Porto con conseguente modifica dei limiti territoriali dei Circondari marittimi. In particolare, nell’ambito di questa nuova Capitaneria di Porto rientrano le marinerie di Barletta e Margherita di Savoia, precedentemente ricomprese in due diversi compartimenti marittimi.

 

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *