Input your search keywords and press Enter.

Anche la bicicletta per curare il pianeta malato

Che tempo fa a Copenhagen? D’inverno certamente fa freddo, c’è la neve e spira il gelido vento di nord-ovest. Eppure il 37% degli spostamenti casa-scuola e casa lavoro avvengono in bicicletta. Ma l’obiettivo dell’Amministrazione comunale è arrivare al 50% degli spostamenti urbani in bici entro il 2015. E chi ha da fare la spesa, trasportare i bimbi piccoli all’asilo, o addirittura trasportare borse da lavoro o materiali? Niente paura: almeno il 25% delle famiglie possiede una bici da carico (cargo-bike). Il 60% dei danesi di Copenahgen, infine, usa la propria bicicletta durante gli spostamenti quotidiani, anche in combinazione con gli altri mezzi di trasporto. Questi alcuni dati emersi in uno degli eventi collaterali organizzati a Copenhagen dove, dal 7 al 18 dicembre, si svolge il summit mondiale dell’Onu sui cambiamenti climatici. La mobilità ciclistica può contribuire a curare il pianeta malato? Sembrerebbe proprio di si visto che solo nella città di Copenhagen, l’uso della bicicletta come mezzo di trasporto diffuso riduce di 90.000 tonnellate all’anno le emissioni di CO2. Infatti, Conosciuta come una delle principali città al mondo a misura di ciclista, con i suoi 520.000 abitanti, a Copenhagen ogni giorno si percorrono in bici 1,2 milioni km.

vaduta Copenhagen

vaduta Copenhagen

Insomma, la capitale danese, che tra l’altro a giugno del prossimo anno ospiterà la versione “global” della Conferenza internazionale sul trasporto ciclistico “Velo-City”, è ormai un caso di studio. Tecnici e professionisti danesi  esportano know how sulla ciclabilità in tutto il mondo! Oltre ai circa 350 Km di piste ciclabili urbane sembra una chicca la sincronizzazione dei semafori sulle piste ciclabili per garantire una marcia costante a 20 km/h (che non è poco!). Anzi, mantenendocostante questa velocità non si incontra un solo semaforo rosso e si pedala rapidamente da un capo all’altro della città senza fermarsi  mai fino al centro città.

shutterstock_32988430

  

Raffaele Sforza funzionario della regione Puglia, titolare della PO Mobilità Sostenibile e Ciclabilità e Project Manager del progetto CYRONMED

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *