Vaccini anticovid, nuove prenotazioni e anticipi seconda dose

Il ecntro vaccinazioni a Valenzano (Bari)

“Il ritmo delle vaccinazioni è tale che la Puglia potrebbe essere immunizzata all’80% della popolazione il 1° settembre”, è la previsione del consigliere Fabiano Amati

Domani venerdì 11 giugno alle 14.00 partirà sui vari canali (www.lapugliativaccina.regione.puglia.it, n. verde 800.713931 e farmacie del sistema FarmaCup) la prenotazione del vaccino per le fasce d’età tra il 2002 e il 2005. Intanto le vaccinazioni continuano a ritmo sostenuto tanto da superare le indicazioni del Commissario straordinario Generale Figliuolo.

Amati: “immunità di popolazione il 1 settembre”

“In Puglia si continua a vaccinare con un ritmo di dosi maggiore rispetto a quello fissato dal Generale Figliuolo. Grazie a questo trend abbiamo recuperato altri 5 giorni rispetto a ieri nel programma di raggiungimento dell’immunità di popolazione. Con questo andamento raggiungeremo l’immunità, cioè l’80% della popolazione vaccinata che con due dosi, il 1 settembre 2021.  Occorre continuare su questa strada per raggiungere la fine della pandemia”.
Lo dichiara il Presidente della Commissione regionale Bilancio e Programmazione Fabiano Amati, commentando i dati di oggi sul portale https://www.fabianoamati.it/covidreport
Ad oggi sono state consegnate 3.048.185 dosi di vaccini, delle quali sono state somministrate 2.740.736. Risultano in giacenza 307.449 dosi. Più in particolare, nel periodo 4 giugno – 10 giugno 2021, in Puglia sono state somministrate 250.907 dosi, cioè 18.966 dosi in più rispetto all’obiettivo fissato di 231.941.

Il punto sull’immunità

La percentuale dei pugliesi che hanno ricevuto almeno una dose è del 47,72% (nella classifica nazionale in posizione numero 6 e sopra la media nazionale del 46,62%) mentre il 21,61% ha ricevuto anche la seconda dose (nella classifica nazionale nella posizione numero 7 e sotto la media nazionale del 21,08%).

ASL Bari: chi può anticipare la seconda dose Astrazeneca

AstrazenecaRecord di somministrazioni nella giornata di mercoledì con 12.267 dosi di vaccino, in coincidenza con il superamento della soglia di 900mila vaccinazioni complessive dall’inizio della campagna. Nella stessa giornata la copertura vaccinale della popolazione generale, almeno con una dose, ha oltrepassato il tetto del 50 per cento: un valore che sale al 56 per cento rispetto alla popolazione vaccinabile (esclusi gli under 12).

Ottimi risultati, inoltre, sta riscuotendo l’iniziativa “Pomeriggi con Janssen”, con 2.298 somministrazioni di vaccino monodose eseguite nel pomeriggio di mercoledì.

Va avanti anche la campagna vaccinale in azienda: domani sono in programma due diverse sedute in strutture attrezzate di Modugno e Altamura.

Dal 14 al 16 giugno,intanto, si possono anticipare le seconde dosi delle somministrazioni Astrazeneca effettuate tra il 14 e il 16 aprile. Ecco il programma delle nuove disponibilità per la prossima settimana.

Lunedì 14 giugno possono anticipare la seconda dose Astrazeneca i cittadini con prima dose effettuata il 14 aprile.

Martedì 15 giugno possono anticipare la seconda dose  Astrazeneca i cittadini con prima dose effettuata il 15 aprile.

Mercoledì 16 giugno possono anticipare la seconda dose  i cittadini con prima dose effettuate il 16 aprile.

Per tutte e tre le giornate si accede agli hub della ASL di Bari, in ordine alfabetico e in fasce orarie distinte:

Cognome A- K mattina dalle 9 alle 13

Cognome L- Z pomeriggio dalle 15 alle 19

E’ necessario presentare la certificazione dell’avvenuta prima dose.

Domani nelle altre ASL

ASL BAT

Venerdì 11 giugno nuova giornata di anticipi con vaccino Astrazeneca a Bisceglie: dalle 9 alle 13,30 saranno vaccinati i soggetti che hanno ricevuto la prima dose il 15 aprile. Sabato 12 invece a Trani sarà somministrata la. Seconda dose ai caregiver che hanno ricevuto la prima dose il 4 e il 5 aprile.

ASL Brindisi

Per quanto riguarda l’arrivo dei vaccini, il 15 giugno è in programma la consegna di 2.300 dosi di Moderna e il giorno successivo di 21.060 dosi di Pfizer.

ASL Lecce

In programma per domani, venerdì 11 giugno, l’avvio della vaccinazione dei pazienti “fragili” più piccoli, con un’età compresa tra i 12 e 15 anni. Si parte con 25 pazienti oncoematologici in cura nel reparto di Oncoematologia pediatrica del Vito Fazzi di Lecce che riceveranno la prima dose di vaccino nel Punto vaccinale DEA. Il 16 giugno sarà la volta dei pazienti in cura presso la Reumatologia e Immunologia pediatrica del Vito Fazzi.

I genitori o i tutori legali dei piccoli pazienti vengono contattati direttamente dal personale delle Unità Operative in cui sono in cura.

Articoli correlati