Rifiu-Thlon, lo sport amico dell’ambiente

Mare, vacanze e voglia di divertirsi, salvaguardando l’ambiente e magari praticando il proprio sport preferito. Tutto questo sarà possibile grazie a Rifiu-Thlon, la nuova disciplina sportiva che prenderà il via nel week end di Pasqua nelle spiagge di Coluccia, tra Palau e Santa Teresa di Gallura, in Sardegna.

Dal 19 al 21 aprile, infatti, in uno dei tratti della costa sarda più noti e apprezzati tra gli amanti del windsurf, si svolgerà la prima edizione dell’evento che coniuga l’amore per lo sport e quello per l’ambiente. L’innovativa disciplina sportiva è stata messa a punto dalla Commissione ambiente dell’Associazione Italiana Cultura Sport (AICS): non più una semplice attività finalizzata alla salvaguardia dell’ambiente e organizzata in concomitanza di un evento sportivo, ma una competizione capace di integrare entrambi i fattori.

I partecipanti saranno dotati di GPS, guanti e sacchi per i rifiuti e dovranno avventurarsi lungo un percorso di tre chilometri, dimostrando velocità e destrezza. L’obiettivo è raccogliere più sporcizia possibile dalle spiagge e farlo più velocemente degli altri.

Le spiagge di Coluccia, dunque, vedranno aumentata la loro fama oltre che con il windsurf anche grazie a Rifiu-Thlon. In quegli stessi giorni, si svolgerà anche la manifestazione Surf Amo, l’evento che vedrà gli amanti della tavola sfidarsi in varie competizioni: sei di windsurf (Slalom, Freestyle per i professionisti e prove open) e quattro di Sup, il tormentone degli ultimi anni che consente di esplorare il mare remando in piedi su una tavola (il sup appunto). Si tratta di una manifestazione che rientra nell’ambito di un progetto che vede coinvolti l’Università di Sassari, la MEC 3 Sport e vari operatori degli sport del mare in Sardegna con l’obiettivo di stimolare i giovani studenti attraverso informazione, eventi e prove.

[fonte: Rinnovabili.it]

Articoli correlati