Input your search keywords and press Enter.

Proietto della II Guerra Mondiale nelle acque di Savelletri (BR)

I sommozzatori della Guardia di Finanza di Bari hanno rinvenuto un ordigno bellico nelle acque antistanti il porto di Savelletri (BR). L’ordigno, di piccolo calibro, è stato scoperto a una profondità di 15 metri, a circa 2 Km dalla costa; verosimilmente è stato utilizzato da cannoni navali durante la II Guerra Mondiale.

I finanzieri hanno eseguito una particolare attività d’ispezione subacquea dei fondali nel corso di specifiche investigazioni seguite alla rivelazione della probabile presenza di ordigni esplosivi in mare nell’area del centro brindisino.

Interessata la Prefettura di Brindisi, sono state, quindi, avviate rapidamente le previste procedure, secondo i protocolli di sicurezza. Con ordinanza della Capitaneria di Porto, poi, la zona è stata interdetta alla navigazione per consentire l’intervento del nucleo Servizi Difesa Antimezzi Insidiosi (S.D.A.I), uno speciale reparto della Marina Militare, abilitato anche alla bonifica di materiale esplodente o pericoloso.

Il cosiddetto proietto, di piccolo calibro, è stato fatto “brillare” dagli specialisti della Marina. Infine l’area circostante è stata bonificata per consentire il ritorno alla normale navigazione.

 

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *