Input your search keywords and press Enter.

In giro per la Puglia “su due Pedali”

Su due pedali è un’associazione di promozione sociale che nasce grazie al progetto “Bike incoming nel turismo sociale” finanziato dalla Regione Puglia, in occasione del Bando Principi Attivi 2010 – Giovani idee per una Puglia migliore. Scopo dell’Associazione è promuovere il biciclo come mezzo di inclusione sociale e lavorativa, attraverso la creazione di ciclostazioni permanenti che incentivino una mobilità sostenibile ed un turismo sempre più attivo e consapevole.

"Su due pedali" è tra i vincitori del bando della Regione Puglia "Principi attivi"

Su due pedali è una realtà che nasce grazie al sostegno del Workshop Phoenix, ente gestore di strutture riabilitative psichiatriche e del Centro di Salute Mentale n.11 Mola di Bari: senza questa collaborazione non ci sarebbero stati  i risultati ottenuti. L’associazione rivolge le sue iniziative ai suoi soci promuovendo attività come noleggio mountain-bike, riparazione e manutenzione del biciclo, organizzazione di cicloescursioni su percorsi particolarmente suggestivi dal punto di vista paesaggistico e culturale, corsi di formazione di ciclomeccanica e manutenzione del biciclo. La mission di Su due Pedali è quella di creare opportunità di integrazione sociale e di accompagnare all’inserimento lavorativo i ragazzi ospiti del Workshop Phoenix. Spiega il presidente dell’associazione, Enzo Rubino: «Il messaggio che l’associazione intende rilanciare sul territorio verte sull’abbattimento dello stigma, passando attraverso l’acquisizione di competenze dei ragazzi ed organizzando escursioni ed eventi che promuovano la mobilità sostenibile e la bellezza del nostro territorio per un turismo socialmente attivo e consapevole». 

Il presidente dell'associazione "Su due pedali", Enzo Rubino

Attualmente l’Associazione dispone di due ciclostazioni e una sede estiva a Cisternino; lì  una meravigliosa struttura ricettiva nel cuore della Valle d’Itria è diventata una ciclofficina, dotata di un’area camping, un angolo ristoro, uno sportello informativo e connessione internet. In più funge da network di riferimento per itinerari, escursioni e organizzazione di pacchetti vacanza. In pochi mesi la piccola realtà della ciclofficina è diventata un crocevia di supporto a tutti i cicloturisti amanti delle innumerevoli opportunità, vie verdi e piste ciclabili che il territorio offre. 

«Abbiamo costruito – continua il presidente- una rete capillare con le altre realtà associative legate al mondo del ciclismo e della mobilità sostenibile e stretto alleanze con partner stituzionali per promuovere il biciclo sia come una valida alternativa al trasporto su quattro ruote sia come mezzo di inclusione sociale». L’esperienza e il confronto con le realtà territoriali è stata talmente positiva che attualmente l’associazione ha ampliato il suo raggio d’azione e ha attrezzato una sede invernale presso Madonna del Palazzo, un ex Convento sito sulla Rutigliano-Turi, dove continuerà a promuovere e svolgere le sue attività. Durante la settimana europea per la mobilità sostenibile, l’Associazione ha partecipato in prima linea agli eventi organizzati dall’Assessorato Regionale alla Mobilità e alle Infrastrutture Strategiche in collaborazione con lo staff del Post Fabbrica della Creatività, come il concerto Pugli(a)pedali, primo evento musicale sul territorio nazionale, ecosostenibile e alimentato dalle pedalate del pubblico. Progetti futuri? «Nel futuro – è semre Enzo Rubino a parlare –  ci auguriamo che la nostra squadra cresca in termini numerici in modo da organizzare più escursioni e poter contribuire a quello spirito di rinnovamento sul trasporto e la mobilità sostenibile di cui la Regione si sta facendo portavoce».

La ciclofficina di Cisternino, nella Valle d'Itria, funziona anche per l'organizzazione di percorsi nel territorio

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *