Input your search keywords and press Enter.

Il Progetto “GSE. Energie per il sociale”

Creare sinergie fra le organizzazioni di utilità sociale e le imprese del settore energetico per agevolare l’installazione di impianti a fonti rinnovabili di alta qualità è l’obiettivo principale progetto “GSE. Energie per il sociale”.

L’iniziativa ha preso il via alla presenza del Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, del Ministro dello Sviluppo Economico e delle Infrastrutture e Trasporti, Corrado Passera, del Ministro dell’Ambiente e della tutela del Territorio e del Mare, Corrado Clini, del presidente ed amministratore delegato del Gestore dei Servizi Energetici (GSE), Emilio Cremona e Nando Pasquali e del presidente ed amministratore delegato di E.ON Italia, Miguel Antoñanzas.

E’ stato siglato un protocollo d’intesa tra il GSE ed il Centro per la Giustizia Minorile della Campania, con il quale l’E.ON si è impegnata ad installare un impianto fotovoltaico di 30 kWp sul tetto dell’Istituto penale Minorile di Nisida, in grado di produrre 36 mila kWh all’anno di energia da fonti rinnovabili e ridurre le emissioni di CO2 di circa 18 tonnellate.

Grazie all’iniziativa, inoltre, saranno installati impianti a fonte rinnovabile di qualità ed alto valore architettonico. Un ulteriore impegno sarà la formazione e l’educazione allo sviluppo sostenibile dei ragazzi dell’Istituto Penale per Minorenni di Nisida, dei giovani della Comunità di San Patrignano, dei bambini dell’Istituto Giannina Gaslini, degli ospiti delle Associazioni Gruppo di Betania e di Libera.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *