Input your search keywords and press Enter.

Il 4 dicembre trekking a sorpresa con Avanguardie

Pronto un fuori programma: il titolo abbraccia virtualmente i cinque sensi, Colori di terra e boschi sulla serra di Poggiardo. E prevede domenica la partenza in terra salentina dalla Cripta dei SS. Stefani, antico luogo di culto pubblico interamente scavata nella tenera roccia.

L'8 dicembre l'associazione Avanguardie organizza un percorso alla scoperta della zona di Portoselvaggio (Le)

Avanguardie, lo studio ambientale con sede a Nardò, permette così di far conoscere varie tipologie di bosco, fossili antichissimi che ci riportano al tempo in cui al posto del Salento c’era solo il mare, la rossa bauxite e complessi carsici dai nomi intriganti come “Grotta delle Meraviglie” e “M’aggiu persu“. Lungo il percorso non mancano infatti tracce delle civiltà, un’area interessata da numerose testimoniane archeologiche e ricostruzioni che ci danno un quadro visibile di storie lontane, oggi riemerse e custodite. Cripte, strade antiche, cisterne, granai, una grande necropoli, una chiesa paleocristiana e molto altro. L’occasione data dal trekking sarà quindi, da una parte, un modo rilassante e rilassato per conoscere altre persone ed il territorio che ci ospita, dall’altra l’occasione per visitare un sito di grande valore paesaggistico e culturale. Il ritrovo per chi volesse partecipare è alle 9 in via S. Stefano c/o Chiesa SS. Stefani. Il rientro è previsto intorno alle 15. Info 347.95.277.01. E per giovedì 8 dicembre sempre guidati da Avanguardie un altro appuntamento, Antenati al parco, un abbinamento insolito che unisce un mini trekking nel parco di Portoselvaggio, seguendo l’eco dei recenti risultati sugli uomini che abitavano la zona del parco nella preistoria, unito all’inevitabile pranzo dell’Immacolata in trattoria, gustando i sapori tipici d’autunno (è facoltativo). Costo euro 25. Prenotazione obbligatoria entro il 6 dicembre. Info 349.37.887.38.

In palio 30mila euro al quartiere di Bari che si sarà distino nella raccolta differenziata

A Bari invece siamo pronti per le Cartoniadi? Pronti a riciclare soprattutto nel weekend? Fino 22 dicembre le nove Circoscrizioni della città si contenderanno il titolo di “campione del riciclo” attraverso la raccolta differenziata di carta e cartone. La gara, oltre che dal Comune di Bari, è organizzata da Comieco (Consorzio Nazionale Recupero e Riciclo degli Imballaggi a base Cellulosica) e dall‘Amiu e avrà come premio finale 30mila euro che finiranno nelle mani della Circoscrizione che raccoglierà, in modo corretto, più materiale possibile. Montepremi destinato alla realizzazione, poi, di progetti per la collettività come, ad esempio, l’installazione di arredi urbani, attività culturali per classi disagiate, attrezzature per aree per cani e molto altro ancora. I dati parlano ed incoraggiano ad impegnarsi: i miglioramenti nella percentuale di raccolta differenziata non sono semplici auspici. Secondo delle ricerche effettuate nelle scorse edizioni, durante il mese di gara, l’incremento raggiunge il 30% per poi attestarsi, a pieno regime, intorno al 15%. E a sperare in ulteriore miglioramento è anche il vice presidente del Comieco Piero Attoma: “Da più di dieci anni promuoviamo le Cartoniadi sull’intero territorio nazionale e quest’anno è la volta di Bari che è già una città con una percentuale di raccolta differenziata al di sopra della media nazionale, visto che nel 2011 sono stati raccolti circa 55kg pro capite di carta e cartone contro la metà della media nazionale. Ciò nonostante ci sono città che raggiungono gli 80 kg e questo dimostra che Bari può ancora migliorare. Per questo motivo, ci aspettiamo un grande risultato dall’iniziativa». Va poi detto che nel 2012 dovremmo per legge raggiungere la quota del 30% per la raccolta differenziata, attualmente al 25% circa: obiettivo da tenere presente per non pagare un’ecotassa maggiorata. Ulteriori info su www.comieco.org.

Domenica 4 dicembre escursione in Capitanata alla scoperta del bosco Spigno insieme alla guida Pietro Caforio

Per concludere, ricordiamo che la Guida Ambientale Escursionistica Pietro Caforio ha messo in atto fino a giugno 2012 una serie di escursioni alla scoperta della natura più bella della Capitanata. Il cartellone si divide per temi e luoghi nelle sezioni: Incanti di luna, H2O: Fonte di Vita, La Foresta Umbra, La Storia, Le Vie della Fede, Un Bosco per Amico, Le Orchidee. Il 4 dicembre toccherà al Bosco Spigno. Per intervenire alle escursioni è necessario prenotare entro le 48 ore precedenti la data prevista. In più tutti gli itinerari sono classificati T = turistico (comprende itinerari su stradine, mulattiere e comodi sentieri ben evidenti che non pongono incertezze, difficoltà o problemi di orientamento). Sono percorsi adatti anche agli escursionisti alla prima esperienza in montagna. Ma è necessario sempre dotarsi di scarpe da trekking, abbigliamento comodo a “cipolla” ed idoneo alla stagione in corso, bastone, cappello, scorta d’acqua (k-way o mantellina, utili in caso di pioggia). I bambini possono aggregarsi, dai 10 anni in su. Info Pietro Caforio 328.19.997.83.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *