Input your search keywords and press Enter.

Festival dello Sciachetrà a Monterosso dal 30 agosto al 1° settembre

Lo Sciachetrà è un vino passito pregiato dalla lunga e delicata preparazione

Per gli appassionati gourmand questo è un appuntamento da non perdere. A Monterosso, uno dei paesi delle famose Cinque Terre, in provincia di La Spezia, dal 30 agosto al 1° settembre si svolgerà l’evento Re Schiachetrà – Festival del passiti delle Cinque Terre .

Lo Sciachetrà è un vino passito che rientra nella DOC Cinque Terre dal 1973 e che deve la sua fama alle sue straordinarie caratteristiche organolettiche, nonché alla lunga e delicata lavorazione che si affronta per produrlo. E’ un vino raro, prezioso e antico; tempo fa chi lo produceva lo stappava solo nelle grandi occasioni come battesimi, cresime, matrimoni, oppure lo regalava come ringraziamento ad avvocati, medici o altri notabili. Quasi tutte le famiglie delle Cinque Terre avevano un pezzo di vigna e facevano il loro Sciachetrà, ma spesso la produzione era minima, per questo diventava un vino tanto pregiato. Per chi lo assaggia la prima volta è amore al primo sorso.

Il paesaggio delle Cinque Terre è stato nominato patrimonio dell'Umanità dall'UNESCO

Questo Festival vuole accendere i riflettori su una produzione che non solo qualifica l’offerta enologica delle Cinque Terre (il cui vigneto non supera i 100 ettari totali, quasi totalmente destinati alla produzione di varietà DOC) ma contribuisce a conservare un pezzo importante di tradizioni e cultura ligure, nonché a tutelare un paesaggio nominato Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO. L’obiettivo principale é dar vita ad un Osservatorio Permanenteche si riproponga annualmente con incontri mirati ed anche pubblici, che possa trasformarsi in un Consorzio unito che rappresenti le Cinque Terre sul mercato. L’iniziativa è promossa dall’Associazione Culturale “Amici delle Cinque Terre”, dal Parco Nazionale delle Cinque Terre, dai Comuni di Monterosso al mare, Riomaggiore e Vernazza.

L'obiettivo della manifestazione è avviare la creazione di un Consorzio di produttori dello Sciachetrà (nella foto, i vigneti terrazzati nel territorio di Monterosso)

«A quarant’anni dall’istituzione della DOC Cinque Terre era tempo di progettare con più forza il futuro, dapprima costruendo un appuntamento annuale dedicato alla nostra produzione simbolo che è lo Sciacchetrà, poi tentando di unire tutti i produttori in un Consorzio che ci dia più forza nei confronti del mercato» – racconta Luigi Grillo, produttore e presidente dell’Associazione “Amici delle Cinque Terre”.

La prima edizione del Festival prende il via venerdì 30 agosto a Monterosso con una visita guidata alle cantine locali e l’accoglienza dei giornalisti e degli esperti. Sabato seguirà un convegno dedicato allo Sciachetrà e una degustazione guidata al Molo dei pescatori a Monterosso al mare. Nel pomeriggio di sabato è prevista anche una gita in barca per visitare tutte le 5 Terre. Domenica 1° settembre – invece – i produttori e le istituzioni si daranno appuntamento all’Azienda Agraria Buranco al fine di avviare un progetto che porti alla nascita di un consorzio territoriale.

Tutte le attività sono aperte ad un numero chiuso di esperti ed appassionati previo invito o con prenotazione obbligatoria all’indirizzo e-mail redazione@rosmarinonews.it

 

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *