Emiliano presenta la nuova campagna vaccinale anticovid

comunicazione vaccini puglia

Particolare attenzione alla terza dose. Riorganizzato l’intero sistema delle vaccinazioni

Il presidente della Regione Puglia Michele Emiliano e il direttore del Dipartimento Promozione della Salute Vito Montanaro hanno presentato oggi la nuova fase della campagna vaccinale con particolare riferimento alla somministrazione delle terze dosi (richiamo), in linea con le indicazioni nazionali. Il nuovo piano si è reso necessario dopo il rallentamento di queste ultime settimane, dovuto probabilmente ai dati positivi sui ricoveri. Eppure l’ultimo report di monitoraggio nazionale, relativo alla settimana 1-7 novembre evidenzia un aumento rapido e generalizzato del numero di nuovi casi di infezione a livello nazionale.

A livello regionale, la stima di Rt puntuale è pari a 1.22 e Rt ospedalizzazione è 1.18, entrambi al di sopra della soglia epidemica, con  una crescita dei casi e dei ricoveri ospedalieri. L’analisi aggiornata dell’incidenza settimanale per classe di età, relativa alla settimana di monitoraggio 8-14 novembre, fa registrare una situazione di incremento in particolare nelle fasce pediatriche e giovanili, ma con un interessamento crescente anche nell’età adulta e anziana. Questo dato deve essere letto anche alla luce dei risultati dell’analisi dell’efficacia vaccinale condotti da ISS che stima dopo i 6 mesi dal completamento del ciclo vaccinale tra il 50 e il 60% la protezione dal contagio, e all’80% la protezione dal ricovero ospedaliero. Necessario quindi migliorare i livelli di copertura, un potenziamento dell’offerta e un’accelerazione dei tempi di somministrazione, specie, per la dose booster .

Emiliano: “stiamo premendo per poter vaccinare tutti man mano che i sei mesi dalla dose precedente scadono”

“La partenza della campagna di comunicazione, l’invito a fare moral suasion sui cittadini ancora incerti e la riorganizzazione a pieno regime degli hub e di tutto il sistema vaccinale pugliese, sono le principali novità che presentiamo oggi – ha detto il presidente Emiliano -. Il Ministero ci autorizza da lunedì a fare la terza dose solo a chi ha più di 40 anni. Noi stiamo premendo per poter vaccinare tutti man mano che i sei mesi dalla dose precedente scadono, perché è bene prenotarsi in modo da gestire al meglio il personale e gli hub. Siamo fiduciosi che il Governo, una volta superate alcune perplessità, possa autorizzare la vaccinazione senza limiti di età.

“Prima vi vaccinate meglio è”

Michele Emiliano piano covid
Il presidente della regione Michele Emiliano illustra il piano strategico regionale anticovid

Emiliano si dice sicuro che tra 25/30 giorni la quarta ondata raggiunga anche la Puglia. “Quindi prima vi vaccinate, meglio è. Ma ci sono ancora moltissimi che non hanno fatto neanche una dose. Le prenotazioni sono aperte e saranno aperte per tutti, per quelli che devono fare la prima dose e per quelli che devono fare il richiamo”. Quindi l’appello ai medici: “Il vostro ruolo è fondamentale per parlare con i vostri assistiti, chiamandoli direttamente e spiegando l’importanza della vaccinazione e del richiamo”.

Da lunedì 22 novembre potranno essere somministrate le terze dosi agli over 40 così come è stato stabilito dal commissario Figliuolo e potranno essere somministrate sia a coloro che hanno effettuato la prenotazione, sia a coloro che decidano di accedere liberamente. Ci saranno in ogni provincia hub aperti 7 giorni su 7 e 12 ore al giorno.  Da lunedì 29 novembre prenotazioni aperte anche agli under 40 per effettuare la terza dose di vaccino. “Ci portiamo avanti con le prenotazioni in attesa che la struttura commissariale nazionale autorizzi il sistema regionale al richiamo anche per gli under40”, ha confermato il direttore del dipartimento Politiche della Salute, Vito Montanaro.

I NOA-CovidVacc ASL dovranno sollecitare tutti gli attori coinvolti e, in specie, i Medici di assistenza Primaria (MMG/PLS), i Distretti Socio Sanitari e i Dipartimenti di Prevenzione affinché si giunga all’ulteriore innalzamento della copertura vaccinale soprattutto per i soggetti delle fasce d’età che non hanno completato il ciclo vaccinale (12-19, 30-39, 40-49). Pertanto, per il recupero degli esitanti, si dovrà prevedere un’attività di Recall nonché l’accesso libero alla vaccinazione, sostenuto da attività mirate di comunicazione e di sensibilizzazione e anche coinvolgendo le istituzioni scolastiche e le università insistenti in ciascun territorio.

 Come prenotarsi per la dose booster

Le persone appartenenti alle seguenti categorie, non devono prenotare la somministrazione della dose booster, in quanto:

  1. soggetti già in carico dai Centri specialistici e dai Nodi delle Reti di Patologia e delle Malattie Rare della Puglia;
  2. ospiti e operatori delle RSA per anziani;
  3. soggetti ricoverati presso istituti pubblici e privati accreditati;
  4. soggetti già prenotati dai MMG/PLS per la somministrazione (ambulatoriale o domiciliare) a loro cura;
  5. soggetti già prenotati presso le farmacie pubbliche e private per la somministrazione in farmacia;
  6. “operatori sanitari” per i quali è prevista la somministrazione a cura delle Direzioni degli Enti, Aziende e Strutture del Servizio Sanitario Regionale;
  7. operatori scolastici, delle Forze dell’ordine, della protezione civile e dei volontari.

Per tutti gli altri soggetti che non appartengono alle categorie sopra menzionate e, comunque, per tutti coloro che debbano ricevere la somministrazione della dose booster o che debbano iniziare o completare il ciclo vaccinale primario presso i Punti Vaccinali ASL sarà possibile prenotare mediante:

In fase di prenotazione verrà verificata la data di completamento del ciclo vaccinale primario al fine di assegnare l’appuntamento a distanza di almeno 180 giorni dall’ultima vaccinazione.

campagna comunicazione pino anticovid PugliaA tal fine, i Direttori Generali delle Aziende Sanitarie Locali assicurano che, le agende di disponibilità per la prenotazione degli appuntamenti per la vaccinazione per la dose “booster”, siano predisposte entro il 26 novembre 2021 affinchè sia possibile eseguire le prenotazioni a partire dal 29 novembre 2021. Ciò in previsione anche del probabile ulteriore allargamento dell’offerta da parte della Struttura Commissariale nazionale alle platee di soggetti under-40.

Fino a tale data, le Aziende Sanitarie Locali garantiscono, comunque, l’accesso alla vaccinazione dei soggetti over-40 direttamente presso i Punti Vaccinali di Popolazione già attivi.

Le agende di prenotazione – rese disponibili dal 29 novembre 2021 – dovranno coprire tutto il fabbisogno temporale di somministrazione delle dosi booster per i soggetti in fascia d’età over-18 ancorché ricadente nell’anno 2022. Si dovrà comunque assicurare l’accesso libero presso i Punti Vaccinali di Popolazione e/o Territoriali.

Vaccinazioni per ogni categoria

Questo il contenuto della circolare con gli aggiornamenti del Piano strategico Vaccinazione anticovid

Articoli correlati