31 luglio, giornata mondiale dell’avocado, a casa piace sempre di più

avocado foto Juraj Varga da Pixabay
Il 31 luglio è la Giornata mondiale dell'avocado, originario del Centro America (foto Juraj Varga da Pixabay)

Oltre 45 tonnellate consumate a domicilio nell’ultimo anno. +25% di richieste su Just Eat. Guida il trend la cucina giapponese. Roma è la più ghiotta

L’avocado è ormai uno dei frutti più di tendenza degli ultimi anni, difficile non trovarlo in qualche menù, che sia quello del brunch dove viene spesso abbinato a toast e salmone, oppure all’interno di preparazioni come il sushi o le insalate. Le proprietà benefiche di questo frutto originario del Centro America ne hanno fatto in poco tempo uno degli ingredienti principe più in voga e ordinati anche nei piatti a domicilio. La conferma arriva da Just Eat , che per celebrare la Giornata Mondiale dell’Avocado il 31 luglio, ha analizzato l’andamento degli ordini di avocado, registrando un incremento di richieste a domicilio, anno su anno, del +25%. Nell’ultimo anno sono stati ordinati infatti oltre 45mila chili di avocado in Italia, una quantità guidata completamente dalla cucina giapponese.

Classifica delle città più golose

  1. Roma (10.000 kg)
  2. Milano (5.300 kg)
  3. Torino (2.700 kg)
  4. Genova (2.100 kg)
  5. Bologna (2.000 kg)
  6. Trieste (1.000 kg)
  7. Padova (700 kg)
  8. Verona (670 kg)
  9. Pisa (650 kg)
  10. Firenze (580 kg)

I trend dell’avocado: tra curiosità e piatti più in crescita

Oltre ai piatti di avocado più richiesti, ci sono anche le curve di crescita che ci parlano dei nuovi food trend, sintomo della volontà durante il periodo di chiusura forzata di provare sapori diversi dal solito.

I piatti con avocado sono cresciuti complessivamente del +38% se confrontiamo i primi sei mesi del 2019 con quelli del 2020. Ma ci sono anche alcune curiosità interessanti, come la presenza di nuovi piatti, che raccontano l’inizio di una nuova tendenza. Tra questi spiccano per esempio ricette giapponesi che fondono i sapori tipici del Sol Levante a quelli del Sud America, in cui l’avocado si unisce a salse piccanti, mandorle, pistacchio, frutta esotica come mango e papaya. Se guardiamo poi alle singole cucine, scopriamo che oltre a quella giapponese, l’avocado diventa l’ingrediente principe di molte preparazioni, tra cui gli hamburger, ma anche di insalate e Toast. Nella cucina messicana invece l’avocado diventa il grande protagonista dei Tacos, ma anche dei Burritos di manzo, pollo o vegetariani, delle insalate messicane e delle Faijtas. Per quanto riguarda la cucina propriamente healthy, grande spazio viene dato all’avocado nelle bowl hawaiane, nelle insalate di pollo, nel Pokè e in ricette sfiziose come la vegan cheesecake con avocado e i bagel con avocado e formaggio.

sushi
Un trend è l’abbinamento avocado – sushi

E per quanto riguarda i mesi e i giorni in cui è ordinato di più? Negli ultimi 12 mesi si è ordinato di più a maggio 2020, seguito da aprile e giugno, mentre il giorno in cui si sono ordinati più piatti con l’avocado è stato il 9 maggio 2020, seguito dal 25 aprile e dal 1° maggio, a conferma che anche durante il lockdown questi sono stati tra i prescelti dagli italiani anche a casa. Tra i giorni preferiti della settimana per ordinare piatti con l’avocado spicca invece il sabato, tranne a Milano dove si preferisce il venerdì, giorno in cui con la chiusura della settimana lavorativa, si sceglie spesso di rilassarsi a casa, magari in compagnia degli amici, ordinando a domicilio.

L’avocado lungo la Penisola

Per quanto riguarda i consumi, questi sono naturalmente più importanti in termini numerici nelle grandi città, dove il digital food delivery è più diffuso, ma è l’Italia delle province a registrare la crescita più alta nei consumi di piatti con avocado con +55%, segno che il food delivery è oramai parte integrante delle abitudini dei consumatori in tutta Italia e non solo nelle metropoli. Una crescita che si concentra principalmente nei mesi di maggio e giugno, dove cresce la voglia di piatti più healthy. Seguono Bologna (+38%), Padova (+33%), Genova (32%), Verona (28%), Roma (25%), Bari (17%), Parma (+16%), Trieste (13%) e Torino (+12%).

Identikit degli amanti dell’avocado

Sono principalmente le donne a ordinarlo a domicilio con un bel 62%, abbinato a una coca-cola classica oppure zero. Gli uomini invece scelgono  di accompagnarlo con una birra fresca.

L’avocado è preferito soprattutto per chi è nella fascia d’età 25-34 anni (43%), di solito i più amanti della cucina giapponese, cui fa seguito il range 35-44 anni con il 29%, quello 18-25 anni con il 13% e infine il 45-55 anni con il 10%.

 

 

 

 

Articoli correlati