Home Giovani VergissMeinNicht, col Crowdfunding abiti eticamente sostenibili

VergissMeinNicht, col Crowdfunding abiti eticamente sostenibili

431
0
SHARE
cooperativa VergissMeinNicht_2
I giovani della cooperativa VergissMeinNicht al lavoro

VergissMeinNicht è una cooperativa sociale altoatesina che aiuta i giovani “che vivono sul confine” a trovare un posto nella realtà quotidiana e lavorativa. Il Crowdfunding per il suo progetto

Katrin Weger presenta VergissMeinNicht, la cooperativa sociale che punta su design, sostenibilità e Crowdfunding. Un progetto di inclusione sociale che fa nascere prodotti di sartoria straordinari ma che ha bisogno del sostegno di tutti. Qui tutti i particolari.

LEGGI ANCHE: Fashion Revolution Week per promuovere la moda etica

Dal “confine” la sfida green
cooperativa VergissMeinNicht
Alcune realizzazioni della cooperativa VergissMeinNicht

VergissMeinNicht (lett. nontiscordardime) è un progetto di inclusione che aiuta i giovani “che vivono sul confine” a trovare un posto nella realtà quotidiana e lavorativa della nostra società. Si parla di persone definite “che vivono sul confine”, che pur non essendo disabili, non possono essere considerate alla pari di individui con un normale processo di sviluppo psico-fisico. Sono persone che sanno di essere “diverse” e che vivono male il fatto di non riuscire a stare al passo con i ritmi serrati del mercato del lavoro. Anche loro hanno bisogno di svolgere un’attività gratificante, di affrontare nuove sfide, di crescere. Questa realtà è una parte della storia. Dall’altro lato affrontiamo una realtà, un mondo che spreca risorse primarie. Cashmere, Lana, cotone ma anche feltro o tessuto di canapa: materie prime che hanno una storia da raccontare ma in un ciclo di vita. 

Abbigliamento e accessori all’insegna della sostenibilità 

VergissMeinNicht ha cercato di creare un posto di lavoro adeguato per queste persone in condizione analoghe alla nostra. Un posto di lavoro in forma di un laboratorio di cucito. È qui che in collaborazione con imprese e artisti locali nascono prodotti di sartoria straordinari, improntati alla sostenibilità, al design e alla qualità. Pezzi unici che conquistano con il loro stile inconfondibile e creativo.  L’attività si basa su tre pilastri: su una linea di prodotto, sulla sartoria e su lavori a chiamata per le imprese. Producono anche per aziende regali su misura destinati a collaboratori, clienti o attività promozionali. La linea di prodotto invece contiene diversi prodotti come ponchos, giacche, mantelle, borse e shopping-bag, grembiuli, cestini del pane e originalissime t-shirt in tessuto di bambù. Tutti i prodotti sono fatti a mano e di alta qualità. (A questo link viene spiegato come funziona la cooperativa sociale, n.d.r)

 Oltre al cucito, VergissMeinNicht ha anche un piccolo negozio nel centro storico di Brunico, che offre un’altra opportunità di lavoro per le persone “che vivono sul confine”. Questo lavoro li soddisfa perché sono al centro della vita quotidiana e in contatto con le altre persone.

VergissMeinNicht lancia il Crowdfunding

Ora, VergissMeinNicht ha lanciato una campagna Crowdfunding sulla piattaforma di apa Bolzano per finanziare i progetti futuri e garantire oggi come domani l’assistenza e l’accompagnamento professionale dei giovani “che vivono sul confine” da parte di pedagoghi sociali. Il traguardo economico di questa campagna è 9.000€.

Tutti gli interessati possono accedere al progetto su www.crowdfunding-altoadige.it e sostenerlo fino al 30 giugno. È possibile fare una donazione semplice o di ricevere in cambio al sostegno finanziario un prodotto di alta qualità. Per aziende c’è la possibilità di prenotare un box di regalo o regali promozionali per i propri collaboratori o clienti.

Print Friendly

LEAVE A REPLY