Input your search keywords and press Enter.

XVI Eco-guida di Greenpeace per l’High Tech

Presentati i dati di Greenpeace relativi alle politiche adottate dai grandi dell’high tech e al loro impatto ambientale con la XVI Eco-guida: per rappresentare un aggiornamento sulla sostenibilità delle grandi aziende e un aiuto ai consumatori per acquisti responsabili. Primo e secondo posto in classifica spetta rispettivamente a Nokia e Sony Ericsson, per aver bandito sostanze altamente nocive come PVC e ritardanti di fiamma a base di bromo, antimonio, berillio e ftalati. Passi in avanti anche per Acer, Wipro, HCL e HP per l’eliminazione dei ritardanti di fiamma e del PVC dai loro prodotti. Premiata anche Philips per l’iniziativa Econova TV: il primo televisore prodotto dall’azienda senza PVC né ritardanti di fiamma a base di bromo. Necessaria si presenta la lotta contro queste sostanze: è stato verificato che i ritardanti di fiamma provocano danni al funzionamento dei processi di apprendimento e memoria e possono interferire con l’attività della tiroide; mentre il PVC, dalla produzione allo smaltimento, rilascia in ambiente diossine cancerogene. Purtroppo non tutte le aziende hanno assunto politiche eco-sostenibili. Finiscono nella lista nera: LGE, Samsung, Dell, Lenovo e Toshiba. Disponibile una sintesi dell’eco-guida.

Print Friendly, PDF & Email