Input your search keywords and press Enter.

WWF: «L’orso bruno non è alla frutta»

L’orso bruno marsicano è la specie simbolo dei boschi italiani, ma è a serio rischio di estinzione: in tutto l’Appennino sono state individuati 45/60 individui.

Decine di volontari del WWF stanno ricreando l’habitat ottimale per questa specie. Nelle scorse settimane sono state potate e ripulite oltre 300 piante di meli, meli cotogni, ciliegi, cornioli (un tempo coltivati ma oggi coperti di rovi e vegetazione selvatica) nei boschi abruzzesi della Valle del Giovenco, in Valle Roveto, Lecce dei Marsi e Villavallelonga.

Dall’8 al 17 novembre sarà la volta della Valle del Sagittario. I volontari, ospiti all’Oasi WWF Gole del Sagittario presso Anversa degli Abruzzi (AQ), daranno nuova vita agli alberi da frutto, di cui l’orso è ghiotto, insieme a potatori professionisti e agli esperti del WWF Abruzzo.

Il progetto di recupero dei frutteti abbandonati dell’Abruzzo è stato reso possibile grazie all’operazione Salva il tuo Pianeta, l’album di card collezionabili nato dalla collaborazione tra WWF e Unicoop Firenze, Unicoop Tirreno e Coop Centro Italia. Con l’acquisto dell’album, dedicato agli animali di tutto il mondo, i clienti Coop hanno donato 50 centesimi al Progetto Orso realizzato nell’Appennino Centrale, che ospita l’ultima popolazione di orso bruno marsicano e che abbraccia quattro regioni: Abruzzo, Lazio, Marche e Molise.

Dante Caserta, presidente WWF Italia: «L’orso bruno marsicano è un tesoro prezioso, ma con pochi decine di individui rimasti è drammaticamente in pericolo. Dobbiamo fare di tutto per proteggerlo e tutelare il suo habitat, favorendo la sua convivenza con le attività umane soprattutto in quei territori che da sempre condividiamo con lui. Recuperare gli antichi alberi da frutto sommersi dai rovi o installare recinzioni elettrificate per proteggere gli allevamenti sono interventi semplici, ma possono aiutare in concreto il nostro rapporto con l’orso».

Il WWF partecipa agli impegni sottoscritti con il PATOM (Piano d’Azione per la Tutela dell’Orso bruno Marsicano), promuovendo iniziative nell’ambito del LIFE Arctos. I cittadini sono coinvolti anche in campagne di raccolta fondi, come ad esempio l’adozione simbolica della specie su www.wwf.it/adozioni.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *