Input your search keywords and press Enter.

WWF: a Italia manca strategia energetica

«Sulle azioni di contrasto ai cambiamenti climatici l’Italia deve passare dalle parole ai fatti, anche in materia di efficienza energetica. I provvedimenti finora attuati infatti, come il taglio degli sgravi fiscali sugli interventi per l’efficienza energetica degli edifici, penalizzano il settore e disincentivano le misure per la riduzione dei consumi energetici e delle emissioni di CO2. Per il resto, l’Italia non ha una strategia energetica nazionale». A dirlo è Mariagrazia Midulla, responsabile Policy Clima ed Energia del WWF Italia, in occasione dell’intervento a Roma del Commissario europeo incaricato all’Azione per il Clima, Connie Hedegaard. «In questo quadro, – aggiunge il WWF – l’Italia deve uscire dal ghetto del ‘benaltrismo’, dal quale, a furia di dire che ci sono ‘ben altre’ misure da adottare, ha fatto sì che sinora il Paese non abbia fatto assolutamente nulla per intraprendere davvero la strada della decarbonizzazione e della green economy». Batte il chiodo sulla valorizzazione di un’economia verde per l’Italia anche Emma Marcegaglia, presidente di Confidustria, che nel suo intervento spiega: «La green economy è importante occasione di crescita economica anche per il nostro Paese che presenta punte di eccellenza a livello internazionale nelle tecnologie per l’efficienza energetica».

Print Friendly, PDF & Email