Input your search keywords and press Enter.

Writers e Bari, amore a prima vista

Dieci artisti realizzeranno murales su 100 metri di parete lungo corso Italia. Grazie al progetto “Ikea Loves Earth”, patrocinato dall’assessorato all’Ambiente e realizzato in collaborazione con le FAL – Ferrovie Appulo Lucane, dal 4 al 9 giugno si terrà la performance del collettivo di writers S.C.A.P. – Sud colorato a pezzi sul muro di proprietà delle FAL, nel quartiere Libertà. I dettagli dell’iniziativa sono stati illustrati questa mattina, a Palazzo di Città, dall’assessore all’Ambiente Pietro Petruzzelli, dal responsabile Ikea Dario Schirone e dal presidente FAL Matteo Colamussi.

i graffiti green di Ikea

i graffiti green di Ikea

«È un progetto interessante – ha spiegato Petruzzelli – perché racchiude in sé diversi elementi, dai processi di riqualificazione urbana al rispetto per l’ambiente., che stiamo portando avanti tra i cittadini. Grazie alla disponibilità di Ikea e delle FAL, riqualifichiamo una porzione di muro in corso Italia, quello sottostante i binari, nel tratto che va da via Eritrea a via Trevisani. Quella parete è senza dubbio un po’ grigia, quindi, con l’aiuto dei writers, cercheremo di trasformare questo pezzo del quartiere Libertà in un angolo urbano più bello e colorato».

Obiettivo dell’iniziativa, che Ikea ha voluto promuovere in 10 città italiane, è mettere l’arte a disposizione della riqualificazione al fine di valorizzare gli spazi urbani inutilizzati o abbandonati e allo stesso tempo aiutare l’ambiente, il tutto grazie a un fondo appositamente creato per iniziative dedicate all’amore per il pianeta. Gli artisti utilizzeranno una vernice speciale, non ancora in commercio e chiamata Sun Light, che attraverso il contatto con la luce assorbe le particelle di anidride carbonica, riducendo così l’inquinamento atmosferico fino all’88%. «Per questo, quando siamo venuti a conoscenza del progetto Bari per bene – ha dichiarato Dario Schirone -, abbiamo pensato di portare l’iniziativa a Libertà, in una zona particolarmente trafficata del quartiere».

Il tratto di muro di proprietà delle Fal è lungo 100 metri, per una superficie complessiva di 300 metri quadrati: ogni writer, impegnato per sei giorni dalle ore 9 alle 19, realizzerà un disegno che richiami gli elementi della natura, tra cui animali e boschi.

«Abbiamo accolto con favore la richiesta di Ikea di utilizzare una parte del nostro muro per consentire ai writers la realizzazione di un’opera d’arte- ha concluso Matteo Colamussi – , anche perché vogliamo inviare un messaggio chiaro all’intera categoria degli artisti di strada: continueremo a denunciare chi imbratta abusivamente i nostri treni e le nostre stazioni costringendoci a spendere centinaia di migliaia di euro l’anno per ripulirli, ma siamo assolutamente disponibili a concedere loro spazi autorizzati e regolamentati per consentirgli di esprimere quella che anche noi consideriamo a tutti gli effetti un’arte. Specie se, come in questo caso, è anche espressa utilizzando per le opere nuove vernici che assorbono l’anidride carbonica prodotta dalle auto».

La società Accapiù si occuperà della produzione esecutiva del progetto.

Ma non è finita qui. Perché l’Art Performance proseguirà il 10 e 11 giugno 2016 in tutti i negozi IKEA con attività, happening, promozioni e live performance degli artisti che personalizzeranno alcuni mobili da donare a diverse associazioni territoriali attive nel sociale. Ciascun negozio ospiterà poi seminari tematici e workshop.

Per i dettagli dell’iniziativa clicca qui

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *