Input your search keywords and press Enter.

World Water Day: acqua, sostenibilità e partecipazione

Si moltiplicano le iniziative in occasione della Giornata mondiale dell’acqua,  istituita dell’ONU il 1992 e che si celebra il 22 marzo. Il tema di questa edizione del World Water Day è Water and Jobs; ad oggi, infatti, circa la metà dei lavoratori di tutto il mondo è occupata in settori collegati all’acqua. Necessario quindi focalizzare l’attenzione sul come una sufficiente quantità e qualità di acqua potrebbe modificare la vita di questi lavoratori e, a larga scala, modificare intere società ed economie.
Ambient&Ambiernti segnala due iniziative, diverse nel genere e nell’organizzazione, ma che testimoniano quanto l’oro blu sia ormai considerato patrimonio comune da difendere.
I giovani UNESCO per l’acqua – A Roma, presso l’Aula Magna dell’Università degli Studi Niccolò Cusano (dalle ore 16,30, ingresso gratuito) , la rappresentanza laziale del Comitato Giovani della CNI per l’UNESCO e il Consorzio Tiberina organizzano il seminario Acqua, sostenibilità e partecipazione, un’opportunità di riflessione collettiva, portata avanti da ricercatori e autorità che da anni operano in questo campo. L’evento sarà occasione di sensibilizzazione e confronto multidisciplinare sul valore del bene acqua, oltre che un’opportunità di riflettere sulle problematiche legate allo sfruttamento indiscriminato delle risorse idriche. Ospiti del tavolo di discussione, moderati da Antonio Geracitano, Rappresentante Regionale per il Lazio del Comitato Giovani della CNI per l’UNESCO, saranno Ilaria Cacciotti, Professore Associato Università degli Studi Niccolò Cusano, Fabiana Arduini, Ricercatore Università degli Studi di Roma “Tor Vergata”, Andrea Valeriani, Ingegnere Tecnosens S.r.l., Fabrizio Ratto Vaquer, Comandante Capitaneria di Porto di Roma, Giorgio Cesari, Segretario Generale Autorità di bacino del fiume Tevere e Giuseppe Maria Amendola, Presidente Consorzio Tiberina. Gli ospiti del seminario proveranno a mostrare come, dalla scienza all’urbanistica, non si possa prescindere dal confronto con l’acqua.

education, elementary school, learning and people concept - group of school kids with pens and papers writing in classroom

Fondazione WET (Waters Education for Teachers) è un progetto internazionale nato con l’obiettivo di educare i bambini alla gestione responsabile della risorsa acqua

Spazio ai più piccoli – A Milano, invece, il Gruppo Sanpellegrino decide di trascorrere la giornata dell’acqua con i bambini e le loro famiglie. Domenica 20, sabato 26 e domenica 27 marzo, tutti i bambini dai 6 agli 11 anni saranno invitati a partecipare a giochi e laboratori organizzati dal Gruppo Sanpellegrino in collaborazione con il MUBA – Museo dei Bambini (via Enrico Besana 12, Milano). La partecipazione è gratuita previa prenotazione (contattando il numero 02 43980402) fino a esaurimento posti. Altre iniziative sono state organizzate a San Pellegrino Terme (BG), dove lunedì 21 e martedì 22 marzo sono previsti laboratori per bambini delle scuole del luogo, e dal pomeriggio per tutti presso lo stabilimento di San Pellegrino Terme, e a Castrocielo (FR), dove mercoledì 30 marzo e venerdì 1 aprile sono previsti laboratori anche per per anche gli studenti di Aquino. Proprio a Castrocielo in primavera nascerà la nuova smart factory del Gruppo, con attività dedicate alla scolaresche e tese a un’educazione all’utilizzo responsabile dell’acqua.
Le attività ludico-didattiche sviluppate in Italia, così come tutti gli eventi che Nestlé Waters ha organizzato in 30 Paesi coinvolgendo 25.000 bambini per celebrare la Giornata Mondiale dell’acqua, sono tratte dal programma della Fondazione WET (Waters Education for Teachers). Progetto internazionale nato con l’obiettivo di educare i bambini alla gestione responsabile della risorsa acqua e giunto ormai in Italia alla sua decima edizione, WET, oltre a essere patrocinato dal Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, ha visto dal 2006 ad oggi il coinvolgimento solo in Italia di più di 6.500 istituti e la distribuzione di 25mila kit educativi.

Un’ultima notazione: il Gruppo Sanpellegrino, negli ultimi cinque anni, ha risparmiato il 12,3% di acqua per ogni litro imbottigliato contribuendo ad attestare le aziende del comparto tra quelle che utilizzano meno acqua nel ciclo produttivo.

.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *