Input your search keywords and press Enter.

Welfare, la prima app a Bari

Come scoprire le risorse del welfare della città di Bari? Si chiama “Bari Social” la prima applicazione digitale per orientarsi in questo settore. L’iniziativa, promossa dall’amministrazione comunale e realizzata dalla cooperativa sociale C.A.P.S, è disponibile per smartphone e tablet Android ed iOS. Le fasce deboli della popolazione potranno disporre di una mappa geolocalizzata e completa dei servizi socio-sanitari ed assistenziali presenti in città (servizi sociali professionali, comunali e municipali, mense, dormitori, centri territoriali per minori e famiglie, centri diurni, centri di salute mentale, guardie mediche) con informazioni utili e facili da consultare su orari di operatività, modalità di contatto ed accesso ai servizi territoriali e prestazioni offerte. Le persone in difficoltà potranno anche consultare la mappa delle fontanelle cittadine e delle case dell’acqua, dei defibrillatori presenti in città, dei punti wi-fi, elenco dei panifici che aderiscono all’iniziativa “Pane pagato”, biblioteche aderenti alla rete “Bari Social Book”.

La presentazione Bari social

La presentazione Bari social

La cooperativa C.A.P.S., promotrice dell’iniziativa, ha gestito l’ideazione e la realizzazione impegnandosi a curare l’aggiornamento dei contenuti e delle informazioni disponibili tramite l’applicazione. Inoltre, gli esperti ed i professionisti della cooperativa gestiranno la presa in carico delle situazioni più problematiche segnalate attraverso l’applicazione favorendo la condivisione e diffusione delle informazioni con gli altri servizi territoriali per garantire interventi coordinati e sinergici tra le diverse realtà pubbliche e private che operano in città.

«Lo strumento straordinario per il mondo del welfare – ha commentato Francesca Bottalico, assessore al Welfare del Comune di Bari – s’inserisce nel programma complessivo d’informatizzazione della ripartizione Servizi alla persona in fase di realizzazione che prevederà la gestione integrata di tutte le azioni e gli interventi sociali e socio-sanitari con la creazione di cartelle uniche e l’aggiornamento completo delle carte servizi per ogni struttura pubblica e privata. Questo lavoro permetterà di creare una banca dati cittadina capace di fornire indicazioni utili per una reale pianificazione e valutazione dei bisogni sociali. L’app rappresenta una novità assoluta per raggiungere anche coloro che non sono conosciuti ai servizi sociali e possono orientarsi tra emergenze ed iniziative socio-culturali anche alla luce del decentramento, quasi concluso, in favore dei municipi”.»

Lo strumento, comunque, sarà ulteriormente valorizzato con il contributo dei suoi stessi fruitori per l’adattamento dei contenuti in quattro lingue (italiano, inglese, francese, arabo) ed implementato dagli utenti che potranno segnalare servizi, iniziative, strutture o presidi sociali per arricchire le informazioni disponibili.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *