Weekend sostenibile, tra Giornata delle zone umide, musica ecologica e visite guidate

È il primo weekend di febbraio, ed tutto sostenibile. E il clima ancora permette escursioni fuoriporta e visite guidate. In particolare, però, è l’Ecoweekend della Giornata Mondiale delle Zone Umide 2020

Escursioni guidate, convegni, volontariato, birdwatching, citizen science. Come ogni anno Legambiente celebra il 2 febbraio la Giornata mondiale delle zone umide, per ricordare la sottoscrizione della Convenzione di Ramsar del 1971, l’accordo internazionale sull’ambiente nato con lo scopo di conservare e gestire al meglio questi particolari ecosistemi naturali e per conservare e tutelare le zone umide quali ambienti fondamentali per la vita degli uccelli acquatici.

I circoli pugliesi di Legambiente hanno organizzato una serie di iniziative per portare attenzione, controllare e valorizzare paludi, torbiere, distese di acqua stagnante o corrente, dolce, salmastra o salata che oltre ad accogliere e conservare una ricca diversità biologica di uccelli, mammiferi, rettili, anfibi, pesci e invertebrati, garantiscono risorse di acqua e cibo e svolgono una funzione di mitigazione ai cambiamenti climatici.

Giornata delle zone umide (foto Legambiente Puglia)

Il tema di quest’anno è “La vita prospera nelle zone umide”, uno slogan scelto per ricordarci che queste aree, ma più in generale i sistemi idrici, rappresentano un habitat fondamentale per una grandissima quantità e varietà di esseri viventi garantendo così la conservazione della biodiversità.

A Manduria e Bari

A Manduria (Ta), sabato 1 febbraio (ore 17.30) nell’ex Chiesa Santa Croce è in programma il convegno “Giornata Mondiale delle Zone Umide – Manduria, a 20 anni dall’istituzione delle Aree Naturali Protette: un sogno divenuto realtà”.
A Bari – canale artificiale di Marisabella, domenica 2 febbraio alle 10 raduno a Bari presso il Varco “Brigata regina” (Info. 328.1327315). In programma una passeggiata lungo il canale artificiale di Marisabella e si effettueranno delle osservazioni agli uccelli stanziali ed eventualmente a quelli migratori.

Legambiente Bat

A Trani, in Contrada le Paludi, domenica ci si riunisce alle 9 per un’escursione presso l’area umida di Ariscianne-Boccadoro. Durante il percorso i volontari, insieme a tutti gli amici e simpatizzanti che vorranno unirsi, provvederanno a raccogliere i rifiuti che purtroppo deturpano questa area di rilevante interesse naturalistico. L’iniziativa verrà realizzata in collaborazione con i Comuni di Barletta e Trani e la Bar.SA – Servizi Ambientali e Amiu Trani.

Legambiente Leverano

In località Torre Colimena – Manduria (Ta), alle 10 di domenica 2 febbraio prende il via un’escursione in un angolo di natura incontaminata che si trova nei pressi di Torre Colimena nel tarantino. Un luogo che da qualche tempo ospita fenicotteri rosa e molti altri uccelli acquatici che hanno deciso di sostare approfittando di una grande salina ormai abbandonata. Tra la salina e il mare, a separare i due ambienti, vi è una lunga spiaggia e un sistema dunale con specie vegetali tipiche di questi luoghi. Si parte a piedi dalla suggestiva torre costiera per attraversare uno stretto lembo di terra tra spiaggia e salina (Info. 333.4345592).

Legambiente Gallipoli

Il Circolo Legambiente “A. Cederna” di Gallipoli organizza una passeggiata naturalistica condotta da guida abilitata e birdwatching nell’area umida LI Foggi, all’interno del Parco regionale Litorale di Punta Pizzo. Appuntamento domenica 2 febbraio alle ore 9.00 alla foce Canale Samari e rientro alle ore 12.00 presso il Varco “Brigata regina”. Info. 347.9022874.

Il Redentore fa festa

Torniamo a Bari per un appuntamento in pieno clima da weekend sostenibile. Il ri-RED fa festa. Sabato 1 febbraio alle 17.30 un momento che rappresenta una delle prime tappe dell’interazione tra l’Istituto Salesiano SS. Redentore, il Politecnico di Bari e l’ANCE Bari – BAT, legati da un accordo quadro di collaborazione strategica a lungo termine finalizzato alla generazione di progetti di ricerca, modelli progettuali e iniziative socio-culturali per la valorizzazione, il recupero e la rigenerazione degli immobili del complesso del Redentore, compresi quelli per i quali è stato riconosciuto l’interesse storico-culturale.

Si inaugura così la mostra Spazi-Lunari che si configura come una prima azione di appropriazione cittadina della grande corte, invasa dalle opere di collettivi emergenti locali e dal desiderio di scoperta degli abitanti. Otto collettivi sono chiamati a interrogarsi sul rapporto tra la Terra e il suo satellite naturale e sulle frontiere dell’esplorazione attraverso delle installazioni temporanee. Ingresso libero.

Scampagnata tra gli orti urbani

Weekend sostenibile, visite firmate Essere Terra

Una “Scampagnata tra gli orti urbani”, terzo appuntamento di “Flâneurs a Japigia”, percorsi a piedi alla scoperta di storia, natura, cultura del quartiere. Le passeggiate organizzate dall’associazione Essere Terra nell’ambito della programmazione della Rete Civica Urbana Japigia- Sant’Anna sono un’esperienza che permette di appropriarsi delle strade urbane, per scoprire le peculiarità dei luoghi che sfuggono allo sguardo distratto degli automobilisti.

Durante la passeggiate si parlerà di agri-ecologia, agricoltura sociale e antichi saperi contadini in compagnia delle associazioni “OrtoCircuito” e “Orto Zero e il contadino Giuseppe Fornarelli di Japigia. Un’esperienza da non perdere per scoprire come nutrirsi in maniera sana e a km “0”.

L’appuntamento è per domenica 2 febbraio alle ore 9.00, in via Giuseppe Papalia 12, presso Cris & Bio a Japigia. La partecipazione è gratuita con prenotazione obbligatoria. Informazioni e prenotazioni: 3204481666.

“Avvenne a Bari”

Sempre domenica 2 febbraio, a partire dalle ore 10.30, per le vie del centro cittadino si svolgerà la seconda edizione della rievocazione storica “Avvenne a Bari – Occhi aperti sulla Storia”. Promosso e organizzato dall’associazione Stella del Monte, il corteo rievoca il primo incontro della duchessa Maria Sofia di Baviera con il principe ereditario Francesco di Borbone celebrato 161 anni fa nel palazzo dell’Intendenza di Bari.

Canyon mania

Si chiama Canyon mania il nuovo appuntamento firmato Pugliavventura. Si fa tappa a Massafra e si va anche alla scoperta di un magistrale solco carsico profondo in alcuni tratti più di 50 m circa e largo dai 30 ai 50 mt. Al suo interno, in un ambiente naturalistico ricco di grotte, aromi e mistero, sorge il Santuario della Madonna della Scala e oltre 200 nuclei abitativi dell’originario villaggio di epoca neolitica.

Il Santuario, accessibile tramite una maestosa scalinata di 125 gradini, fu costruito sopra una cappella più antica a partire dal 1729. Tra i vari siti rupestri più interessanti del villaggio vanno annoverate la grotta del Ciclope e la Farmacia del Mago Greguro, un complesso di dodici grotte con all’interno un centinaio di incavi uniformi. Secondo la tradizione, al loro interno erano conservate le erbe officinali manipolate dal leggendario Mago e dalla cara figlia Margheritella, vissuti intorno all’anno Mille. Info www.pugliavventura.com

Touring club a Trani

E’ dedicata all’Ebraismo la giornata che il Touring Club Italiano organizza a Trani domenica 2 febbraio, in pieno Mese della Memoria, a partire dalle 9 del mattino.

La Trani Ebraica prende avvio dal Castello svevo, in un ideale omaggio a Federico II e alla sua tolleranza verso gli Ebrei, sancita a partire dalle Costituzioni Melfitane del 1231. La visita guidata, a cura delle guide abilitate della società Nova Apulia, si alterna a momenti teatralizzati curati da Gianluigi Belsito per il Teatro del Viaggio, dal titolo “Esodo” su testi tratti da Dante, Shakespeare e vari autori contemporanei. Segue una visita guidata al quartiere ebraico della Giudecca, dove sono presenti due Sinagoghe. Per secoli, infatti, la presenza degli ebrei in città è stata importante. Pranzo presso un ristorante tipico e ripresa pomeridiana presso il Polo Museale di Trani, in piazza Cattedrale, con la visita illustrata alla sezione delle macchine da scrivere che conta oltre 400 preziosi oggetti. Info touringclub.bt@gmail.com e 347.0095976

Orsara, i bambini e la musica ecologica

C’è anche Orsara di Puglia nel progetto FineConfine, promosso da Argot Produzioni  e finanziato dal Teatro Pubblico Pugliese attraverso il bando Periferie al Centro.

La prima attività di questa nuova iniziativa si terrà proprio a Orsara di Puglia, domenica 2 febbraio: a partire dalle ore 17, il Cineteatro accoglierà gratuitamente e senza necessità di prenotazione i bambini dagli 8 agli 11 anni che vorranno partecipare a “La voce delle cose”, laboratorio di musica ecologica a cura di Anna Maria Bartoccioli. Tutto, dentro e intorno a noi, ha una voce, un suono, una maniera di esprimersi attraverso vibrazioni naturali.

Il rumore della quotidianità spesso nasconde e sovrasta le voci delle persone, degli esseri viventi e delle cose. La musica ecologica è soprattutto la capacità di riconnettersi agli elementi naturali del suono, alle voci della natura, alla nostra capacità di ascoltarci e di ascoltare in un rapporto di comunicazione aperta e di scambio con le persone che ci sono attorno e l’ambiente col quale possiamo interagire. La musica ecologica è sempre più al centro di una nuova e migliore modalità, soprattutto da parte dei bambini, di scoprire la creatività e la bellezza dei suoni.

Quartieri Puliti

Chi l’ha detto che per un weekend sostenibile si debba per forza andare fuori città? Questo ultimo appuntamento dimostra proprio il contrario.

Ritorna, come ogni sabato, l’appuntamento con Quartieri Puliti – curiamo insieme la città, un’iniziativa dell’Amministrazione comunale di Lecce finalizzata a sensibilizzare i cittadini alla cura degli spazi pubblici e a garantire un intervento straordinario di pulizia di strade, piazzette e aree a verde in quartieri che non risultano ancora sufficientemente coperti dai necessari servizi.
Sabato 1° febbraio sarà la volta del quartiere Salesiani. Amministratori e cittadini volontari si ritroveranno alle ore 9 al Parco Simone Renda, conosciuto anche come Parco dei Bambini. Insieme si provvederà alla pulizia del parco e delle strade adiacenti da piccoli rifiuti abbandonati. Sin dal mattino saranno in azione i mezzi della Monteco per lo spazzamento meccanizzato delle strade del quartiere, insieme ad operatori a terra che si occuperanno dello spazzamento manuale e del lavaggio di marciapiedi e spazi pubblici.

Articoli correlati