Ecoweekend tra grotte, cave, boschi e leggende

Trekking naturalistico tra antiche contrade e l’Acquedotto Pugliese

È l’ultimo weekend in zona bianca, prima di cambiare colore e tornare in giallo. Ma per la Puglia è anche un fine settimana di intenso freddo in arrivo. Elementi, però, che non scoraggiano i più temerari, intenzionati a passare all’aperto, tra escursioni e visite guidate, il loro Ecoweekend

Come da tradizione, ecco una carrellata di appuntamenti promossi nella nostra regione. Come sempre, viste le limitazioni dovute al timore del contagio e, in questi giorni, anche dell’incognita meteo, l’invito è quello di contattare in anticipo gli organizzatori degli eventi per conoscere eventuali restrizioni e modalità di accesso.

Il bosco di Marcedd

Sabato 22 alle 10 appuntamento con Puglia Archeo Trekking – Il bosco di Marcedd (Casamassima – Sammichele). Il percorso, facile e adatto a tutti, si snoda in uno dei tratti più caratteristici e suggestivi di Lama San Giorgio, nelle campagne a sud – est di Casamassima. Di elevato valore ambientale è la Macchia di Marcello (Bosco di Marcedd), sito poco conosciuto, ma ricco di elementi paesaggistici unici nel Mediterraneo, per immergersi in affascinanti percorsi naturalistici sotto gallerie di querce, prugnoli e biancospino, per ammirare i colori dell’inverno. Info 3403394708

Le grotte di Castellana

Appuntamenti alle grotte di Castellana

Domenica 23 gennaio saranno due i momenti dedicati all’ottantaquattresimo anniversario della scoperta delle Grotte di Castellana. In mattinata, dalle 11, un appuntamento istituzionale celebrerà e ricorderà gli eventi del 1938, quando lo speleologo Franco Anelli si calò per la prima volta nella caverna della Grave e diede inizio all’esplorazione che lo condusse, insieme al castellanese Vito Matarrese, alla scoperta di uno dei luoghi naturali più sorprendenti della Puglia.

In serata, invece, alle ore 20:30 (botteghino ore 19:30), sarà in scena lo spettacolo Hell in the Cave, libera rappresentazione della prima cantica della Divina Commedia ambientata nella caverna della Grave. Nell’occasione il cast dello spettacolo sarà affiancato dall’attore Ettore Bassi, che sarà special guest nell’appuntamento previsto il giorno dell’anniversario della scoperta del sito carsico castellanese, intervenendo in alcuni momenti dello spettacolo per recitare i versi dell’opera accompagnato dalla musica dal vivo di Paolo Pace e Giuseppe De Trizio, autori della colonna sonora di Hell in the Cave. Info 339.1176722 e www.grottedicastellana.it.

Trekking naturalistico

Novità tra le proposte della cooperativa Serapia, sabato 22 gennaio, con un trekking naturalistico tra antiche contrare e l’Acquedotto Pugliese. Il cammino prenderà avvio dal borgo rurale di San Marco, situato nel territorio di Locorotondo e immerso nella lussureggiante campagna tra il Canale di Pirro e la Valle d’Itria. Da qui è possibile ammirare anche l’azzurro dell’adriatico tra le folte chiome di boschi di fragno e roverella, un posto davvero unico della nostra Puglia.

Percorrendo piccoli sentieri e antiche mulattiere, ci si ritrova all’interno di un bosco di fragni, lecci e roverelle. Il percorso intercetta stradine di campagna, disegnate dai muretti a secco che limitano piccolissimi fazzoletti di terra dove antichi uliveti spadroneggiano, lasciando un po’ di spazio solo a qualche isolato trullo-palmento. Si giunge poi al canale principale dell’Acquedotto Pugliese, oggi divenuto per buona parte un percorso naturalistico ambito da escursionisti provenienti da ogni parte d’Italia. Proprio questo tratto dell’Acquedotto Pugliese, e cioè quello che da Locorotondo si spinge verso Alberobello e Putignano, possiamo ben dirlo, è tra i più interessanti dal punto di vista paesaggistico, naturalistico, architettonico e storico. Info 3470081412

Gli asini di Martina

Nel Parco Terra delle Gravine, sabato 22 gennaio in compagnia delle guide della Cooperativa Serapia si conosceranno da vicino i simpatici asini di Martina Franca, nella meravigliosa cornice di masseria Russoli, dove la Regione Puglia, dal 1981, porta avanti il prezioso impegno di conservazione del patrimonio genetico di questa pregiata razza asinina. Un appuntamento per scoprire le abitudini degli asini e il loro valore storico e culturale. E ancora in esplorazione dell’aia, lo iazzo e lo splendido oliveto monumentale della masseria, dove i cespugli di macchia mediterranea abbracciano, in un delicato equilibrio, i contorti e scultorei tronchi di olivo. Info cooperativaserapia.it

Escursione nel Bosco delle Pianelle

In lungo e in largo, ma domenica 23 gennaio, per esplorare il Bosco delle Pianelle fino al tramonto, tra incantevoli gallerie di carpino, lecci monumentali, macchia mediterranea, il bosco di fragno e storiche masserie a trulli. Sedici km di avventurosa escursione per scoprire, inoltre, la storia secolare del bosco fatta di pastori, briganti, massari, raccoglitori di erbe e di funghi, di tagliaboschi e di produttori di calce, e ne sapremo di più su lupi, tassi, sparvieri e ramarri. Info 366 5999514

PugliArte

Tra le proposte di PugliArte per il weekend, domenica 23 alle 10 appuntamento con “Puglia Archeo Trekking – La costa di Monopoli e le sue Torri”. È la Monopoli che non ti aspetti con spiagge deserte dove si viene travolti dall’odore intenso del timo e dal mirto di mare, acqua cristallina, con calette e scogli a picco sul mare Adriatico. Si parte da Torre Cintola, una delle tante torri di avvistamento volute da Pietro da Toledo, passeggiando poi per la via Appia Traiana, scorgendo insediamenti rupestri e ipogei. Passeggiando per seminativi e oliveti secolari, si riprende la costa e, tra lussureggianti ginepri si giunge all’Abbazia di Santo Stefano, gioiello architettonico incastonato in un promontorio tra due porti naturali. Per informazioni e prenotazioni: info@pugliarte.it

La leggenda di Conversano

Altra proposta per domenica 23 (ore 17) è quella con “Lupommini e altri misteri: le leggende di Conversano”. Una visita guidata teatralizzata con racconti sui misteri della città di Conversano. Partendo dai piedi della collina, attraversando il borgo ottocentesco, si cammina lungo Casal vecchio scoprendo i vicoli a spina di pesce che lo contraddistinguono coi suoi riti antichi e, salito il pendio verso il municipio, si scende nel Casal nuovo. Pasquale D’Attoma dopo aver curato i testi sulle leggende e le streghe di Bari, torna a raccontare della tradizione, di storie particolari e uniche come il culto della Madonna del Basilico e la leggenda dell’ultimo Lipommine. Info 340339470.+

Visite guidate al Parco Archeologico di Rudiae a Lecce

Parco Archeologico di Rudiae

Sabato 22 alle 15 e domenica 23 gennaio alle 11 (ingresso con Super green pass obbligatorio) proseguono le visite guidate nel Parco Archeologico di Rudiae, lungo Via San Pietro in Lama, a Lecce. Grazie a un accordo di fruizione e promozione stipulato tra la Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio per le province di Brindisi e Lecce e ARVa SRL, in collaborazione con Comune di Lecce, dal 2018 sono infatti fruibili sia gli scavi archeologici (“Fondo Acchiatura”) della città fondata dai Messapi sia l’Anfiteatro romano, costruito nei primi anni del II sec. d.C., durante il regno di Traiano, e riportato alla luce recentemente. Lecce può vantare, infatti, due anfiteatri romani a distanza di pochi chilometri: quello di Lupiae in Piazza Sant’Oronzo, nel cuore della città, e quello dell’antica Rudiae, nelle campagne alle porte del capoluogo salentino. Ingresso 3491186667.

Green Murgia

Trekking nel cuore verde della Foresta Mercadante domenica 23 gennaio. Considerata da sempre una sorta di cuore verde della Murgia, la Foresta è un’oasi di bosco che conserva ancora, tramite una vasta zona di rimboschimento,  il fascino primordiale della nostra terra. I suoi numerosi sentieri e le zone più a nord – ovest riservano ancora molte sorprese per chi ci si avventura. Alberi secolari, luoghi di culto e antichi jazzi sono solo alcuni dei punti di interesse che questa zona custodisce. Un trekking semplice e piacevole adatto a tutti, in una zona di altura che non supera i 420 metri sul livello del mare, attraverso un dislivello non impegnativo. Info 3471152492

Di Cava in Cava

Le guide ambientali escursionistiche Aigae dell’ APS Grott’Art propongono per domenica un’escursione inedita, un trekking che attraversa le gravine di Grottaglie con la ricca biodiversità, passando per antiche carraie e strade di campagna che collegano le Cave di tufo. Questi siti raccontano i sacrifici e il duro lavoro di coloro che con abilità, hanno contribuito alla costruzione del centro storico di Grottaglie. Il lavoro degli ” zuccaturi” ha lasciato delle sculture, torri, cavità artificiali, che hanno profondamente modificato il paesaggio di questi luoghi rendendoli unici. Su alcune di queste torri e grotte si conservano tracce, date, nomi di lavoratori e simboli dal significato spesso enigmatico. Punto di ritrovo: Antico Convento dei Cappuccini, via dei Cappuccini a Grottaglie ore 9.30. Info 3423125196

Articoli correlati