Input your search keywords and press Enter.

Weekend in Puglia di fine gennaio tra paleo-passeggiate e trekking

grotta Curtomartino

Mare d’inverno, trekking tra gli ulivi e le dimore di un tempo, passeggiate alla riscoperta di reperti fossili: come passare il weekend in Puglia a fine gennaio

Mandati in soffitta alberi di Natale e presepi, affacciamoci all’ultimo weekend di gennaio in Puglia ben intenzionati a godere della natura e delle sue meraviglie

Passeggiare tra fenicotteri rosa

Alla Salina dei Monaci Punta Prosciutto, a Porto Cesareo, la proposta è di dedicare sabato 27 gennaio alla scoperta dei fenicotteri rosa. Siamo nell’area protetta della Riserva del Litorale Tarantino Orientale, tra il mare, la spiaggia, le dune e la macchia mediterranea, tra zone umide e canneti. Il mare d’inverno di questa incantevole zona consente di ammirare, oltre il volo dei fenicotteri, anche gabbiani corallini, rari gabbiani corsi, albanelle reali poiane e gheppi, migliarini di palude nel canneto. Tutte le info sul sito della Cooperativa Serapia.

Grotte e trekking per gli appassionati

Ancora più ricco il panorama escursionistico per domenica 28, per completare in bellezza la serie di weekend in Puglia.

grotta Curtomartino

La grotta di Curtomartino sarà visitabile domenica 28 gennaio (foto Associazione Grotte Turistiche Italiane)

Intanto primo appuntamento del 2018 con la visita guidata nella grotta a Curtomartino, ad Acquaviva delle Fonti. Il sito, unico nell’area della Murgia e significativo esempio di grotta carsica, è stato già oggetto di frequentazione antropica nelle fasi del Paleolitico Superiore. La Proloco di Acquaviva è a disposizione per tutte le informazioni.

LEGGI ANCHE: Turismo sostenibile, i Cammini d’Italia hanno un Atlante digitale

Due le proposte di trekking, sempre domenica 28, al Minareto della Selva di Fasano e sui monti di Ostuni.
La Selva di Fasano è affacciata da un lato sulla piana olivetata di Fasano ed il suo mare, e dall’altro sul meraviglioso Canale di Pirro. La delegazione FAI di Brindisi aprirà alla visita la Villa Don Damaso Bianchi, detta il Minareto. Dalle sue balconate si potrà ammirare il Canale di Pirro, prima di raggiungerlo percorrendo antiche strade e mulattiere, assecondando le pendenze delle gravine e visitando grotte, trulli e jazzili, tipici delle nostre comunità rurali.

L’escursione nella campagna di Ostuni, invece, si muove tra olivi secolari e millenari e antichi luoghi di culto alle pendici del Monte Morrone.
Il percorso prenderà avvio dal Parco Archeologico di Santa Maria di Agnano, a poca distanza da Ostuni, dove all’interno di una grotta è stato ritrovato il corpo di una donna incinta vissuta 28mila anni fa. Sul ritorno, visita al suggestivo santuario di Sant’Oronzo dedicato al santo protettore di Ostuni.

Weekend in Puglia: paleo-passeggiata a Monopoli

weekend in Puglia cala Incina

Cala Incina è il punto di partenza della paleo-passeggiata lungo la costa di Monopoli

Una paleo-passeggiata è quella sulla costa di Monopoli. Da Cala Incina va fino a Cala Corvino, tra i depositi di calcareniti plio-pleistocenici tra ricci, bivalvi e rudiste fossili che ci racconteranno la biodiversità del passato e degli animali marini del presente. Sarà una bella attività per grandi e piccoli; infatti i bambini, come veri paleontologi, simuleranno una “caccia al fossile”, analizzeranno i reperti ritrovati e realizzeranno, in un laboratorio manuale, dei veri calchi di ammoniti, trilobiti e denti di squalo. Informazioni qui.

 

 

 

 

 

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *