Weekend di novembre in Puglia tra asini, castagne, boschi e canoe

La masseria degli asini

Tra gli asini di Martina Franca e le castagne del Gargano, l’Ecoweekend di inizio novembre in Puglia segue la stagione autunnale. Ma c’è ancora qualcuno che punta a “vivere” l’acqua, con un giro in canoa sull’Ofanto.

E’, pertanto, particolarmente variegato anche il programma di questo fine settimana. I trekking – anche serali – recitano il ruolo da protagonista, ma non mancano esperienze sensoriali o “ghost experience” che seguono a ruota il recente Halloween. Ecco la tradizionale carrellata di avvenimenti con il solito consiglio: contattare in anticipo i promotori degli eventi per conoscere modalità di partecipazioni e limitazioni dovute alle misure anti – Covid.

Nel Parco dell’Alta Murgia

Escursione tra pascoli, masserie e suggestivi borghi nel Parco Nazionale dell’Alta Murgia Una domenica tra natura, storia e tradizione per scoprire i pascoli e le doline di Senarico, nel territorio di Spinazzola, e il delizioso borgo di Minervino Murge, definito il “balcone delle Puglie” per la sua dominante posizione panoramica.

In compagnia delle Guide Ufficiali del Parco Nazionale dell’Alta Murgia si percorrono sentieri e mulattiere tra campi carreggiati con roccia affiorante e profumatissimo timo spinosetto, pascoli di pecore con asfodelo, eringio e ferule, e doline che diffusamente punteggiano l’altopiano murgiano a testimonianza dell’incredibile natura carsica del territorio.

Dopo aver consumato il proprio pranzo a sacco ci si sposta in auto a Minervino Murge, per visitare l’antico rione Scesciola, un vero e proprio labirinto di scale e viuzze che si affacciano su Lama Matitani, la cattedrale e la suggestiva chiesa di San Michele Arcangelo ricavata in una grotta naturale ad imitazione del santuario micaelico di Monte Sant’Angelo.  Info cooperativaserapia.it

La masseria degli asini

Nel Parco Terra delle Gravine, per conoscere da vicino l’asino di Martina Franca. E’ l’appuntamento fissato per il 6 novembre, nella cornice di masseria Russoli, dove la Regione Puglia, dal 1981, porta avanti il prezioso impegno di conservazione del patrimonio genetico di questa pregiata razza asinina.

Si accarezzano gli asini, scoprendone le abitudini e il loro valore storico e culturale.  Si va poi in esplorazione presso l’aia, lo iazzo e lo splendido oliveto monumentale della masseria, dove i cespugli di macchia mediterranea abbracciano, in un delicato equilibrio, i contorti e scultorei tronchi di olivo. Info 3665999514

Di sera, nel bosco

Il fascino dell’escursione “Di sera, nel bosco”

Di sera nel Bosco delle Pianelle: sabato 6 novembre un’escursione serale per scoprire l’affascinante e misteriosa vita degli animali notturni. Per saperne di più su lupi, gufi, pipistrelli e barbagianni e sulle tracce che questi animali lasciano al loro passaggio. Versi, penne, borre, impronte, fatte sono solo alcune delle tracce degli animali selvatici che è possibile riconoscere nel bosco.

Lungo il percorso, reso suggestivo dalle torce e dalle ombre degli alberi, si (ri)conoscono corbezzoli, lecci secolari, pungitopi e felci, raggiungendo il Monte della Nzirra da cui godere del panorama sulla piana di Taranto. Info 3665999514

Ghost experience

E’ passato Halloween con la Notte delle streghe ma è ancora tempo di Ghost experience. E’ quella che propone Puglia Trekking: domenica dalle 17.30 alle 22: un trekking notturno con performance invisibile. Appuntamento a Coreggia (Alberobello): nella natura avvolta dal buio e con l’aiuto del “teatro invisibile” viene raccontata una storia senza tempo, un viaggio nel mito e nella leggenda tra superstizione e folklore, in un escursione notturna lungo i sentieri dell’acquedotto fino al suo ponte più alto e maestoso dove in passato deve essere accaduto qualcosa di molto misterioso. Info: www.pugliatrekking.com

Sul Gargano tra orti e castagne

Come iniziare meglio l’autunno se non con una sana camminata nella natura per conoscerne i frutti più buoni? Gargano Natour propone una domenica all’insegna del trekking e dei prodotti che la terra ci regala in questa stagione, dall’orto ai sapori del bosco.
L’appuntamento è nella zona montana di San Giovanni Rotondo: si visitano gli orti di montagna de Il Tuo Orto coltivati nelle fertili doline dell’altopiano carsico del Gargano e ci si muove, lungo un’antica mulattiera, verso il castagneto di Michele Longo per apprezzarne le caldarroste appena arrostite dopo il picnic contadino con degustazione di prodotti tipici. Il percorso è adatto anche ai bambini che amano camminare nella natura. Info garganonatour.it

Tra bellezza e vertigine alla Gravina di Laterza

Tornano gli scenari mozzafiato delle rupi e delle gravine. In collaborazione con la Lipu dell’Oasi di Laterza sabato ci si immerge nel mondo di una delle gravine tra le più spettacolari d’Europa. Un antico fiume scomparso ha inciso la roccia creando un serpeggiante e spettacolare canyon nel territorio di Laterza.
Un’esperienza per vivere ed esplorare in piena sicurezza e consapevolezza questi piccoli paradisi perduti che si aprono tra roccia e cielo in un tripudio di verde e natura tutta da scoprire. Info: www.pugliatrekking.com

FeXtra e Olio

Al via la prima edizione di FèXtra a Mattinata, weekend all’insegna di eventi e attività esperienziali per celebrare l’olio. 

Dopo il talk introduttivo di venerdì, la giornata di sabato inizia con “FéXtra Experience”, un’attività esperienziale a contatto diretto con la natura. Dalle 9 alle 20 lungo corso Matino (nei pressi della Villa Comunale) si svolgerà, invece, la Campagna Amica di Coldiretti. Alle ore 16, presso l’Agriturismo Giorgio si svolgerà un laboratorio sensoriale dedicato all’EVO . Alle ore 17.30 (presso la Social wifi-street) spazio al workshop “Il tarantismo, un rito che cura” con Massimiliano Morabito (Canzoniere Greganico Salentino).

Domenica 7 scocca l’ora delle cene- evento con un connubio tra arte e cibo. I protagonisti saranno Emilio Solfrizzi e Antonio Stornaiolo (alle ore 20 presso Hotel-Ristorante “La Rotonda”, Contrada Torre del Porto) con il loro spettacolo “Il cotto e il crudo”.

La mattinata di domenica sarà caratterizzata da una visita guidata gratuita a Monte Saraceno attraversando il sentiero immerso nella natura che porta alla necropoli daunia (ore 10, partenza dalla stazione di servizio Piemontese). Info www.comune.mattinata.fg.it

Murgia enjoy e Reiki

L’associazione culturale Murgia Enjoy propone per domenica 7 novembre una nuova attività escursionistico-culturale per consentire ai partecipanti di conoscere, durante lo svolgimento di un percorso escursionistico, il Reiki e di provare i benefici di questa disciplina.
Il Reiki è un potente metodo di guarigione naturale energetico che prevede l’imposizione delle mani di un operatore qualificato sul corpo. È stato tramandato dagli inizi dell’800 da un monaco buddhista, Mikao Usui, dopo che si era ritirato per 21 giorni di preghiera e meditazione da alcuni monaci buddisti sulle montagne dell’Himalaya.

L’incontro dei partecipanti è previsto sul piazzale del Convento di Cassano alle ore 9 di domenica 7 novembre 2021. Info murgiaenjoy.it

Archeotrekking e Urban walking

Tra gli appuntamenti del fine settimana di PugliArte, sabato 6 (ore 10) è in programma “Puglia Archeotrekking – La Gravina di Monsignore”. Si  tratta di una lama, ovvero un profondo solco di erosione dal fondo piatto e dalle pareti ripide (alte anche 25m), scavato nei calcari cretacei della scarpata Murgiana.

Alle 10.30, invece, spazio all’itinerario “All’Orientale! Urban Walking a Madonnella”. Si percorrono le strade del rione soffermandosi sui fregi dei balconi e le maschere apotropaiche che si sporgono sui barconi. Si viaggia fra liberty e razionalismo, scoprendo il quartiere che meglio rispecchia l’anima della città di Bari in un percorso fra i palazzi di rappresentanza del lungomare monumentale e architettura civile.

Escursione lungo i sentieri nel
Bosco di Acquatetta

Nel pomeriggio di sabato (ore 17) appuntamento con il percorso di “Bari tra streghe e leggende”. Accompagnati dall’attore Pasquale D’Attoma si passeggia tra i vicoli di Bari vecchia scoprendo luoghi e racconti di streghe e personaggi della tradizione popolare barese.

Domenica (ore 9) appuntamento con Puglia ArcheoTrekking – Il bosco delle meraviglie di Acquatetta. Escursione tra grotte, cave di bauxite e testimonianze preistoriche. Il luogo è intriso di storia, conoscendo la quale apprezzerete ancora di più le sue bellezze.

Info 3403394708 o scrivendo a info@pugliarte.it 

Passeggiata in canoa sull’Ofanto

Dopo il successo dell’evento di luglio, all’Agriturismo Moschella di Cerignola ritornano a grande richiesta i Canoisti sull’Ofanto, per una discesa in canoa aperta a tutti, neofiti ed esperti, a partire dai 12 anni.

La giornata di domenica comincerà con una passeggiata al vicinissimo fiume Ofanto (circa 10 minuti), proseguirà con un giro in canoa. Seguirà il pranzo rurale, a base di prodotti a km0. Per chi lo desidera, nel pomeriggio é possibile visitare l’orto biologico.

In caso di leggere precipitazioni l’evento sarà confermato, in caso di temporali verrà annullato. Info: www.agriturismomoschella.com

“A come albero”

A Tricase il 7 novembre entrano nel vivo gli “itinerari di valorizzazione partecipata” di “Idee in cantiere”. Si parte dal parcheggio del Palazzetto dello Sport: il ritrovo è previsto per le ore 8.45 con partenza dal rudere di quello che doveva essere il primo palazzetto dello sport a Tricase, mai ultimato, oggi divenuto luogo simbolo di una valorizzazione che un gruppo di associazioni e imprese sociali locali stanno immaginando, come un percorso da condividere con tutta la collettività.

Dopo l’escursione zero di giugno, che ha avviato l’iniziativa, si inizierà dalla prima lettera di un immaginario alfabeto di co-progettazione. La A di albero segna anche la prima tappa reale di questo percorso, che non può che essere quella dell’osservazione della natura, dell’esistente da cui partire, ed in specifico in questa prima domenica di novembre, degli alberi. Si attraverseranno antiche strade, sentieri e luoghi che conservano tracce importanti di storia, in un’area solcata fin dall’età classica dal passaggio di importanti tratti viari, tra cui la cosiddetta “Via Sallentina”.  Info 3287825181.

Articoli correlati