Weekend di maggio tra aquiloni, olio, mare, tratturi e grotte

Santa Maria al Bagno

La Festa di San Nicola, ma non solo. E’ il weekend in cui Bari si ferma per celebrare il suo santo patrono. Ma in questa seconda domenica di maggio sono numerosi gli eventi all’aria aperta

L’obiettivo è riavvicinarsi alla natura dopo le limitazioni della pandemia e delle condizioni meteorologiche. Ma proprio il meteo potrebbe compromettere alcuni degli eventi in programma: alcuni sono già stati rinviati preventivamente, pertanto come sempre l’invito è quello di contattare in anticipo gli organizzatori per conoscere modalità di partecipazione agli eventi, indicazioni sull’abbigliamento ed eventuali slittamenti.

La Grotta Verde

Escursione da Andrano con Naturalmente Salento

Un’escursione naturalistica per un emozionante trekking in cui scoprire i tesori di Andrano, esplorando la Grotta Verde e camminando lungo il Sentiero Serra del Mito. E’ la proposta di Naturalmente Salento per sabato 7 maggio.

Si parte da Andrano, appunto, osservando il Castello Spinola-Caracciolo, sede del Parco Costa d’Otranto Santa Maria di Leuca e Bosco di Tricase, percorrendo poi il panoramico Tratturo Via Vecchia Mare e i Tratturi dell’Ossa che portano sulla costa nella Marina di Andrano. Da qui si ridiscende sulla costa in prossimità della Grotta Botte, esplorandone anche la sua sorgente di Acqua dolce e percorrendo il Sentiero delle Agavi che, passando per Torre di Porto Ripa, porterà alla Grotta Verde.

Si risale sulla Serra del Mito, per esplorare questo fantastico patrimonio naturalistico lungo i sentieri escursionistici del Parco Naturale. E ancora, trekking lungo uno dei sentieri escursionistici panoramici più suggestivi del parco, sino a raggiungere la splendida Torre del Sasso.  Info 3387799477

Trekking al ponte dei 21 archi

Un ponte diventato ormai celebre nel suo balzo immobile, congelato nella storia, tra i territori sperduti della Murgia. Quel che resta di un passaggio della ferrovia ormai in disuso, oggi diventa un bellissimo avamposto nel nulla in cui il trekking si fa quasi esplorazione del desueto, del vuoto, del tempo che fu. The Lone Bridge è  il trekking  in programma domenica a Spinazzola. Il “ponte dei ventuno archi” è, appunto, una meta, un pretesto per aggiudicarsi un posto in prima fila su queste terre fatte di silenzio e ampi orizzonti nel periodo più bello dell’anno.  Info: www.pugliatrekking.com

Trekking rupestre

Più che un trekking, è una vera esplorazione per conoscere da vicino una della molteplici gravine dell’arco ionico. Un territorio immerso in una fitta vegetazione, invisibile agli occhi, si estende tra una costa all’altra della terra di Puglia proprio sotto i nostri piedi nelle ampie voragini della roccia calcarea. Qui, agli albori della civiltà, sono sorte delle vere e proprie cittadelle costruite nella roccia aggettante delle rupi di Massafra, dove parte sabato 7 maggio un altro degli appuntamenti targati Pugliatrekking. Tra culti e leggende oggi dimenticate, si scoprono i segreti che questo suggestivo luogo cela. Un trekking studiato cronologicamente per trasportarti passo dopo passo indietro nel tempo iniziando dalla superficie dove sorge il santuario della Madonna della Scala fino a giungere nella sua zona più adrenalinica provando le emozioni di una vera esplorazione. Info: www.pugliatrekking.com

Giornata della Cultura del Vino e dell’Olio

Si terrà nella serata di sabato 7 maggio nella location del Castello Normanno Svevo di Sannicandro di Bari la Giornata Nazionale della Cultura del Vino e dell’Olio, giorno di festa per la cultura italiana ideata dall’Associazione Italiana Sommelier, con location e sedi museali coinvolte in tutta Italia attraverso il Ministero dei beni culturali.
Convegni, incontri e dibattiti, accompagnati da degustazioni allestite in scenari dove arte e cultura enoica e olearia si incontreranno, per esprimersi ai massimi livelli. La giornata che si tiene in concomitanza in tutta Italia, in Puglia verrà organizzata dai Sommelier AIS della Delegazione di Bari. L’evento partirà alle ore 18 con un convegno dal titolo “La qualità come volano del settore vitivinicolo e olivicolo pugliese”.

A seguire il convegno, a partire dalle 19 e sino alle 23.30, nella corte del castello la festa di musica, arte e degustazioni delle eccellenze del vino e dell’olio di Puglia, abbinati a tipicità gastronomiche e carni alla brace.  Info: www.sommelierpuglia.it

La via del tratturo tra paesaggi e masserie

Sesto evento del calendario delle iniziative primaverili “The walking season” di Associazione 72024. Domenica ci si sposta, questa volta ad Avetrana, in provincia di Taranto, per scoprire un tratto della più antica via di comunicazione del territorio: il Tratturo Martinese. Un percorso di 4 km tra muretti a secco, masserie e insediamenti preistorici: una mattinata immersi nei panorami rurali salentini che si concluderà con una degustazione di prodotti locali.
Info 3791857974.

Di paese in paese – Viaggio tra i borghi

Dopo il successo inaugurale delle prime tappe, continua il viaggio nella bellezza dei piccoli borghi salentini, organizzato in collaborazione tra Nadia Mangione – travel blogger per Get in Globe – Associazione Archès e il patrocinio del Comune di Salve.

Domenica 8 maggio appuntamento a Salve: ritrovo in Piazza Concordia, presso il settecentesco Palazzo Carida-Ramirez, per scoprire le testimonianze sull’antica arte della tessitura del Salento. Di fronte la Chiesa Madre, dedicata a San Nicola, conserva l’organo funzionante più antico della Puglia, l’Olgiati-Mauro, che risale al 1628 e attorno a cui ruota un’affascinante leggenda.
Si passeggia poi tra le viuzze di Borgo Terra, di origine medievale, per proseguire verso la cappella di Sant’Antonio, con i suoi pregevoli affreschi di fine 1500, e il frantoio ipogeo. Info 3278951776.

Liberty al profumo di mare

Walking tour con viste panoramiche e visita di palazzi e ville affacciati sul mare. Il racconto di una guida farà rivivere ai visitatori le emozioni di una storia unica e coinvolgente, quando questi luoghi divennero temporaneo rifugio per migliaia di ebrei.

Una passeggiata al profumo di mare, domenica 8 maggio, a Santa Maria al Bagno. un piccolo centro sul mare insospettabilmente ricco di storia e di attrattive, frizzante e ospitale tutto l’anno. Il tour parte da un antico fortino costruito a difesa di un corso d’acqua dolce e noto come Torre del Fiume. Accompagnati da una guida locale e appassionata, i visitatori scopriranno tutto il fascino del suo periodo migliore, la Belle Époque, come testimoniano gli eleganti palazzi e le ville che fanno da sfondo alla piazza centrale e delineano il lungomare.

Si potrà godere di uno scenario di bellezza e serenità, proprio come avvenne tra il 1944 e il 1947, quando, questo stesso mare, contribuì in modo determinante a rifocillare migliaia di profughi ebrei accolti in un temporaneo campo di transito allestito dalle Forze Alleate prima di partire per altre destinazioni. Con una lieve salita, si potrà raggiungere la “collinetta dell’amore” per fotografare il paesaggio circostante.  A scelta dei partecipanti, il tour potrà concludersi con la visita dell’Acquario del Salento.
Info: www.fluxuscooperativa.com

I quartieri di Taranto

Dopo Lama e San Vito, prosegue il tour dei quartieri di Taranto. Questa volta, domenica 8 maggio, ci sarà una passeggiata storico-naturalistica nella zona costiera di Gandoli dalla pineta Blandamura fino al mare.
Qui si visitano i resti della batteria militare Cattaneo e dalla scogliera il sito archeologico di Saturo, da cui ebbe origini la città di Taras nel 706 a. C. con lo sbarco degli Spartani. Successivamente ci si sposta verso la masseria Capitignano ricostruendo il popolamento e le vicende che hanno caratterizzato Talsano nei secoli.
Info e prenotazioni 3335029991

Festival degli aquiloni

Torna il Festival degli aquiloni
Torna il Festival degli aquiloni

Dopo due anni di pausa forzata dovuta alla pandemia, l’ottava edizione del Festival aquilonistico di Margherita di Savoia torna a colorare il cielo della Puglia. Nei giorni 6-7-8 maggio (dalle 9.30 alle 18.30, con ingresso gratuito), la spiaggia adiacente alle famose Terme sarà invasa da gigantesche e coloratissime opere d’arte dei migliori gruppi aquilonistici e appassionati italiani e stranieri, in una festa continua e ricca di spettacoli ed eventi.

“Libertà e fratellanza dei popoli è il tema di questa edizione – spiegano i promotori -, con gli aquiloni per la pace che hanno come unico alleato il vent. Un concetto molto affine all’aquilone, che vola libero ma comunque legato da un filo che rappresenta proprio la pace del mondo. E per l’occasione, all’evento parteciperanno anche rappresentanti della comunità ucraina”.

Cammino delle grotte di San Michele

Da una Grotta di San Michele all’altra: questo sarà il cammino di oltre 30km da nord a sud del Gargano in occasione del giorno di San Michele dell’8 maggio, attraversando il cuore del Promontorio tra laghi, valli e boschi fino alla meta ambita dai pellegrini da almeno 1500 anni, Monte Sant’Angelo.

Sabato e domenica sarà un cammino vero e proprio, di fede per alcuni, di ricerca per altri, di silenzio, condivisione, fatica e gioia per ognuno. Si parte dalla Grotta di San Michele di Cagnano Varano, dove comincerà simbolicamente il cammino sulle tracce dell’Arcangelo che la leggenda popolare vuole passato da qui prima di giungere a Monte Sant’Angelo.
Il primo giorno vedrà un’impegnativa salita da 100m a 750m di quota che vedrà attraversare tanti ambienti diversi, dalla macchia mediterranea, a coltivi e pascoli collinari fino alle querce e ai carpini di Bosco Quarto. Proprio al centro del bosco si verrà accolti in un’ex caserma di guardia-boschi dove cenare e passare la notte.

Il secondo giorno, attraverso le mulattiere di Bosco Quarto, un tempo percorse dal treno per il trasporto del legname, si raggiunge la Via Francigena che ccondurrà alla Grotta di San Michele di Monte Sant’Angelo dove si concluderà la l’esperienza di cammino insieme. Info garganonatour.it

Trekking di Scannamugliera

La via “Scannamugliera”

Si intreccia con il cammino delle grotte l’altra proposta di Gargano Natour. Tra i più suggestivi e famosi sentieri del Gargano c’è senz’altro quello di Scannamugliera, ricco di storia, dalla vista mozzafiato: si percorre domenica 8 maggio, il giorno dedicato a San Michele, ricongiungendosi a Monte Sant’Angelo con gli altri due gruppi di Gargano Natour in arrivo da Cagnano Varano e Mattinata.

La via “Scannamugliera” è certamente uno dei tratti più suggestivi che la Via Francigena percorre sul nostro promontorio: l’itinerario attraversa il paesaggio dei terrazzamenti del Gargano, inserito nella lista dei paesaggi storici del Ministero, toccando diverse testimonianze storiche tra le quali grotte rupestri utilizzate fin dal Medioevo.
Una volta giunti a Monte S. Angelo visiteremo la Grotta di San Michele Arcangelo sito Unesco – Patrimonio Mondiale dell’Umanità (orario di apertura permettendo). Info garganonatour.it

Articoli correlati