Visite a pazienti covid in ospedale, approvata la proposta di legge. Vaccini, seconda dose al personale scolastico

Si prosegue con copertura di prime o seconde dosi a fragili, over 80, 79-70 e 69-60. Circa 1.395mila le dosi di vaccino anticovid somministrate sino ad oggi in Puglia

Il Consiglio regionale ha approvato oggi all’unanimità la proposta di legge contenente le norme per assicurare gli incontri in ambito ospedaliero tra pazienti in condizioni critiche e loro familiari. La Puglia si unisce così ad altre regioni italiane verso una umanizzazione delle cure. Approvato anche l’emendamento del Gruppo CON Emiliano, con cui è concessa la possibilità al direttore dell’unità operativa o facente funzione di autorizzare le visite dei congiunti o di promuoverle.
Le strutture sanitarie sono invitate a produrre protocolli nel rispetto dei pazienti e nell’interesse esclusivo dei pazienti, perché il contatto con le persone care potrebbe favorire l’andamento terapeutico.

Seconda dose di vaccino nelle scuole con un mese di anticipo

Come preannunciato nella circolare di ieri indirizzata alle Asl a firma  dell’assessore alla Sanità, Pier Luigi Lopalco e del direttore del Dipartimento Politiche della Salute, Vito Montanaro, le dosi di vaccino Vaxzevria (ex  AstraZeneca) vengono somministrate non più a 12 settimane di distanza dalla prima dose, come previsto inizialmente ma a 8. E’ quello che sta accadendo già da ieri nelle Asl Bari e BT.

ASL Bari: spazio a fragili, fasce 79-60 anni personale scolastico

Nella Asl Bari le somministrazioni delle seconde dosi di vaccino anti Covid destinate agli operatori scolastici sono partite oggi – con circa 600 vaccinazioni – nella palestra dell’istituto Rosa Luxemburg ad Acquaviva delle Fonti. Le operazioni si stanno svolgendo regolarmente e in maniera ordinata. Larga l’adesione del personale docente e non docente degli istituti presenti ad Acquaviva.  Intanto il Dipartimento di Prevenzione sta procedendo alla programmazione delle successive somministrazioni previste nei prossimi giorni e che riguarderanno tutti gli istituti di Bari e provincia.

La campagna di vaccinazione in favore dei fragili e dei soggetti delle fasce di età 79-70 anni e 69-60 anni procede intanto spedita: nelle ultime 24 ore sono state somministrate nei centri vaccinali della ASL 10.614 dosi. Il NOA ha predisposto le prossime forniture di vaccino per la Medicina generale che ha già all’attivo 57.552 vaccinazioni e potrà così dare un ulteriore impulso alla campagna di immunizzazione.

Asl BT

E’ cominciata oggi e proseguirà nei prossimi giorni la somministrazione delle seconde dosi al personale scolastico: le vaccinazioni sono state programmate su tutto il territorio e sono stati richiamati i docenti vaccinati a febbraio. Si aspetta per il primo pomeriggio di domani l’arrivo di altre 11.700 dosi di Pfizer. Il 7 e il 9 invece sarà somministrata la seconda dose di Pfizer ai malati rari e ai loro caregiver.

Asl Lecce: si continua con la fascia 79-70 anni

Sono 272.951 le dosi somministrate in totale finora dalla ASL Lecce: 89.336 – di cui 53.300 prime dosi – quelle ricevute dagli over 80, e 64.884 – di cui 60.985 prime dose – quelle ricevute dagli over 70.

Per completare in tempi più rapidi la vaccinazione della fascia 79/70 da domani, mercoledì 5 maggio fino martedì 11 maggio, le persone di età compresa tra i 79 e i 70 anni – che non hanno ancora ricevuto la prima dose e che non hanno effettuato la prenotazione o hanno saltato l’appuntamento – possono accedere direttamente e senza prenotazione presso l’hub del Distretto socio sanitario di riferimento. L’accesso diretto riguarda i cittadini nati entro il 31.12.1951.

Continua regolarmente la campagna vaccinale da parte dei medici di medicina generale a domicilio e in ambulatorio: sono 25.505 le vaccinazioni effettuate finora.

Alta l’attenzione verso le persone vulnerabili per patologia, con 30.689 vaccinazioni complessive.

Articoli correlati