Turismo animal friendly, a Vieste c’è

Turismo e vacanze animal friendly. Cani accolti in chiesa, nei locali, nei lidi e seguiti da cino-animatori a Vieste e in Puglia

In chiesa, nei locali, nei lidi e seguiti da cino-animatori. È una estate animal friendly nel Gargano. In particolare, è Vieste a conquistare la palma dell’accoglienza per turisti a 4 zampe.

A Vieste vacanze assicurate anche per cani

Parlano i numeri. O meglio, evidenziano dalla Lega nazionale per la difesa del cane di Vieste – sono i risultati dell’applicazione del progetto Zero cani in Canile. Cinquanta lidi attrezzati per animali, quattro zampe ammessi nel 95 % dei negozi, ristoranti e bar. Tra le novità 2017, la gelateria per cani e la possibilità di entrare in visita nella Cattedrale con il proprio animale, quella di partecipare alle messe all’aperto nelle Chiese Gesù Buon Pastore e Santa Maria di Merino e il B&B Casa Giulia che ospita le persone che arrivano per adottare cani viestani.

LEGGI ANCHE: Gelati a quattro zampe, è festa per cani e gatti

Cino-animatori nei villaggi turistici

E non è finita qui. Da quest’anno chi andrà in vacanza a Vieste col proprio animale troverà in alcuni villaggi la cino-animazione ovvero degli educatori cinofili specializzati della FISC (Federazione Italiana Sport Cinofili). Con il loro cane faranno animazione turistica e attività di educazione cinofila. Il primo villaggio a sperimentare il progetto è Spiaggia Lunga.

Turismo animal friendly anche in chiesa
Turismo animal friendly anche in chiesa

“Raccogliamo i frutti di un lavoro sinergico tra più realtà del territorio”, evidenziano dalla Lega per la difesa del cane. Ed è un lavoro – sottolineano –  realizzato assieme all’Amministrazione comunale, il Centro Cinofilo Gargano, il Consorzio Gargano Mare e da quest’anno anche la FISC.

Turismo animal friendly, anche a Bari

Ma non è solo il Gargano a muoversi verso il turismo animal friendly. È di qualche ora fa l’annuncio del nuovo provvedimento del Comune di Bari. La giunta ha approvato due delibere che consentiranno all’attuale soggetto gestore della spiaggia pubblica di Torre Quetta, l’associazione L’Albero dei sogni, di ampliare i servizi offerti in favore del pubblico: verranno attrezzate un’area per lo sgambamento dei cani e un punto di accoglienza e accompagnamento per le persone disabili (nei pressi del parcheggio, per agevolare l’accesso al lido a quanti abbiano difficoltà motorie). L’area dove sarà possibile sguinzagliare i cani sorgerà nei pressi della torre.

«I proprietari di cani – evidenzia l’assessore allo Sviluppo economico, Carla Paolone – non dovranno separarsi dai propri amici ma potranno vivere insieme a loro le giornate di mare».

Articoli correlati