Dai videogiochi alle foto sui social: le grandi aziende celebrano la Giornata Mondiale dell’Ambiente

 Chat virtuali, oasi aperte e gare sportive. Il 5 giugno attenzione puntata sul nostro pianeta. Che è sempre più malato.

Alberi, acqua, suolo: il  5 giugno si celebra la Giornata Mondiale  dell’Ambiente e naturalmente fioccano le iniziative. Noi ve ne segnaliamo alcune.

Barilla: un videogioco per imparare l’importanza del cibo

La Fondazione Barilla  per l’occasione lancia “We, the Food the Planet”, il videogioco educativo disponibile in lingua italiana e inglese, nato per introdurre concetti fondamentali su cibo, alimentazione e sostenibilità: la  comprensione è indispensabile per capire quanto il contributo di tutti sia necessario per salvare il pianeta. Il videogioco interattivo strizza l’occhio in particolare agli under 18 e si pone l’obiettivo di promuovere la #Generetionrestoration. Si tratta in particolare di una chat virtuale. “Dall’altra parte però non ci sarà un amico qualunque – dice Alessio Mennecozzi, Project and Communication Manager  di Fondazione Barilla –  ma avremo il nostro pianeta che, attraverso l’espediente ludico aiuterà a comprendere  le problematiche globali legate  al cibo per poi avviare un percorso di consapevolezza sul ruolo di ciascuno di noi  come autore del cambiamento”.

Tena si affida ai social e a Filippa Lagerback per consigli più green

Più foto, più alberi. Nella giornata Mondiale dell’Ambiente vi è anche Tena, azienda da sempre attenta al benessere delle persone e del pianeta. A sostegno dell’iniziativa mondiale, Tena lancia la campagna “Lascia un’impronta migliore” che prevede la condivisione sul sito www.lasciaunimpronta.it,  di contenuti e suggerimenti per promuovere  azioni più sostenibili. Ambasciatrice dell’iniziativa è Filippa Lagerback (nella foto) che condividerà i suoi consigli per una vita più green. Più foto saranno condivise su Facebook e Instagram con #lasciaunimprontamigliore, più alberi saranno piantati da TENA in in collaborazione con ZeroCO2, per ridurre il nostro impatto sulla terra.

XTerra, lo sport per rigenerare le foreste del Madagascar

Leave no trace” (non lasciare traccia) è invece lo sloga di XTerra, il circuito internazionale  di cross triathlon più duro al mondo e a vocazione green in programma a Toscolano Maderno il 5 giugno. Si tratta della prima gara a Impatto Zero. Infatti, grazie ad un accordo esclusivo con la società LifeGate, sulla base di consumi CO2 emessi durante la gara, compenserà il proprio impatto ambientale tramite crediti di carbonio generati dalla creazione e dalla tutela di oltre 100 mila mq di foreste in crescita in Madagascar, diventando in tal modo un modello per tutte le manifestazioni sportive del futuro. Tutte le info sulla tappa di Toscolano Maderno su www.xterraplanet.com.

Nuovi alberi di cacao in Camerun grazie alla collaborazione Unopiù-Treedom

Anche un marchio leader nel settore dell’arredamento x esterni, la Unopiù, partecipa da protagonista alla Giornata Mondiale dell’Ambiente. Unopiù, infatti pianterà altri 100 alberi di cacao nella propria foresta in Camerun dando continuità al progetto Treedom iniziato l’anno scorso. La collaborazione Unopiù-Treedom  ha già dato la possibilità di piantare 300 alberi di cacao in Camerun nel 2020. Intanto in una nota stampa proprio Treedom ha reso noto di aver raggiunto il traguardo di 2 milioni di alberi piantati in 17 paesi del mondo e festeggia la Giornata Mondiale dell’Ambiente il 5 giugno attraverso una campagna di sensibilizzazione per piantare 5 alberi legati ai 10 dei 17 Obiettivi di Sviluppo Sostenibile stabiliti dalle Nazioni Unite: il caffè in Ecuador, il baobab e l’avocado in Kenya, la teofrosia in Madagascar e il lime in Guatemala.

Pratiche sostenibili, il telecomando solare di Samsung

Dall’Ecopackaging al telecomando solare: anche Samsung  guarda alle pratiche sostenibili. L’azienda si impegna infatti ad eliminare fino a 25 mila tonnellate di gas serra. “Abbiamo scelto la Giornata Mondiale  dell’Ambiente – dice Bruno Marnati, vicepresidente Audio Video  di Samsung Electronics – perché riteniamo fondamentale raccontare  il nostro impegno e porci in prima linea nell’aiuta re i consumatori a comprendere i benefici per se stessi e per l’ambiente e le possibilità che generano dal fare scelte consapevoli a partire da ciò che si acquista”

Oikos e Legambiente aprono i cancelli di una splendida Oasi

“Cambiamo modo di acquistare e acquistiamo solo prodotti ecologici”: L’appello arriva da Oikos, la pittura ecologica, che, in occasione dell’inziativa mondiale, in collaborazione con Legambiente ha deciso di aprire i cancelli di un’area verde di grande pregio naturalistico. All’interno di Oasi Oikos nella suggestiva cornice del Parco San Bartolo, in provincia di Pesaro con vista mare sulla Baia di Vallugola, si svolgerà una giornata caratterizzata da piantumazione, eventi culturali e musicali con esibizioni live.  La giornata sarà arricchita dalla presenza di  meravigliosi cavalli ed asini che vivono all’interno dell’Oasi. Cancelli aperti sabato 5 giugno  dalle ore 10 alle ore 22.

Lecce partecipa alla raccolta plastica nazionale

Siamo all’ultimo appuntamento: sabato 5 giugno, OPPO – fra le aziende leader al mondo nel settore degli smart device – supporterà l’Associazione Plastic Free Odv Onlus e i suoi eventi di raccolta della plastica sul territorio nazionale.

Lecce, Milano, Vicenza, Genova, Pesaro saranno le città italiane protagoniste di questa iniziativa, che vedrà la partecipazione di volontari e dipendenti dell’azienda. Una grande opportunità per coloro che hanno a cuore l’ambiente per riscoprire la bellezza delle cinque città italiane compiendo una giusta azione per la sostenibilità del Pianeta.

L’attività di raccolta della plastica si terrà contemporaneamente nelle cinque città dalle ore 9.30 alle 12.30. Per partecipare è necessario compilare questo modulo online.

 

 

Articoli correlati