Input your search keywords and press Enter.

Via libera alla legge che abolisce il CUR

E’ destinato ad essere abrogato il Comitato Urbanistico Regionale (CUR). Lo ha deciso la V Commissione consiliare della Regione Puglia, presieduta da Donato Pentassuglia, votando la proposta di legge a favore dell’abolizione dell’organismo che nel tempo ha visto perdere molte delle funzioni amministrative ad esso attribuite. La soppressione dell’organismo avverrà a decorrere dalla data in cui il Consiglio regionale approverà il provvedimento di cui sono primi firmatari Michele Losappio e Angelo Disabato.

Le funzioni che al Comitato urbanistico regionale derivavano dalle disposizioni legislative ancora in vigore (pareri, assensi, nulla osta, approvazioni o rinvii di piani regolatori generali), saranno svolte dalla giunta regionale che delibererà su proposta dell’assessore dopo aver acquisito la relazione del servizio competente.

Con l’abolizione del Comitato “si otterrà il duplice scopo di snellire gli iter dei procedimenti urbanistici e lo sfoltimento della pletora di organismi e comitati consultivi che appesantiscono l’attività degli uffici, determinando anche un piccolo risparmio per le finanze regionali” hanno spiegato i proponenti della proposta di legge nella relazione allegata al testo che prevede l’abrogazione di un lungo elenco di disposizioni che richiamano e fanno riferimento alle funzioni del CUR , la più datata delle quali risale al 1979.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *