Vette, sentieri, canyon e mare nell’ultimo Ecoweekend di febbraio

L’ultimo Ecoweekend di febbraio riserva ancora sorprese a livello meteorologico. Le temperature puntano alla primavera e si rincorrono una serie di appuntamenti green nella regione, tra vette, sentieri, canyon, giornate speciali da paleontologi e anche qualche passaggio sulla costa. Ecco una serie di (eco)eventi in programma in Puglia

Per segnalare iniziative per i prossimi Ecoweekend è possibile contattare la redazione di Ambient&Ambienti, inviando materiale a redazione@ambienteambienti.it o all’indirizzo di posta elettronica fulviodigiuseppe@gmail.com

Un giorno da paleontologo

Una paleo-passeggiata in una delle lame più affascinanti e ricche di storia della costa tra Monopoli e Polignano alla scoperta del fantastico mondo dei fossili. Come in un museo all’aria aperta, domenica 25 febbraio si parte da Cala Incina tra i depositi calcarenitici plio-pleistocenici alla ricerca di ricci, bivalvi e rudiste fossili che racconteranno la biodiversità del passato e degli animali marini del presente. Un tuffo nella storia geologica per bambini che, come dei veri paleontologi simuleranno una “caccia al fossile”, analizzeranno i reperti ritrovati e realizzeranno, in un laboratorio manuale, dei veri calchi di ammoniti, trilobiti e denti di squalo. Info: 3484966368.

Canyon raiders

Domenica 25 febbraio Pugliatrekking propone un’escursione a Mottola. In particolare, si va alla scoperta della gravina di Petruscio, che può essere definita uno di quei tesori inestimabili che la nostra terra custodisce gelosamente. Un archivio storico eccezionale, un diario fatto di memorie di acqua e roccia che sono state la culla delle più incredibili civiltà. Questa gigantesca spaccatura lunga quasi 4 chilometri e profonda più di 100, sembra voler celare a chi le esplora, le vie d’accesso per uno dei più spettacolari sistemi di villaggio trogloditico fatto di abitazioni e luoghi di culto. Non c’è sentiero che ci possa condurre facilmente alla scoperta di questo luogo, solo tenacia, silenzio e spirito d’avventura. L’appuntamento è ideale per scoprire, passo dopo passo, le meraviglie celate in questo antico naturalistico scrigno di storia, immergiti con noi in un’esplorazione avventurosa, in un trekking senza tempo fin nel cuore della gravina. Info 3471152492.

Biolab al Faro di Torre Canne

Un Biolab a Torre Canne. Sabato 24 febbraio si scopre chi ha paura degli abissi, tra bocche e occhi enormi, forme strane e colori luminescenti. Nel buio delle profondità marine si ha solo un potere  da utilizzare per scappare dai predatori: la bioluminescenza.  Questi bagliori non sono magia ma è potere della chimica. Grazie a esperimenti, reperti museali veri, osservazioni al microscopio e giochi si sveleranno tutti i segreti degli abitanti più spaventosi del mare. Info: 3484966368.

Taranto nel cinema

Un tour culturale tra film girati a Taranto e ipogei: è questo il tema dell’appuntamento itinerante proposto dall’Associazione Culturale “Taranto In Diretta” per l’ultimo fine settimana di febbraio. Quella di sabato 24 è una visita guidata inedita, che grazie alla collaborazione sinergica di Alessandro Ricci, archeologo e guida specializzata, l’Associazione Itaca di Irene Scialpi, con il coordinamento di Angelo Galasso di Taranto In Diretta condurrà alla scoperta di curiosità, aneddoti e luoghi dove si sono girate le scene più belle e interessanti di alcuni dei numerosi film e fiction ambientate a Taranto. Info  3405538931.

Bosco delle Pianelle

Escursione lungo i sentieri del Bosco delle Pianelle con la Cooperativa Serapia per conoscere la storia e la natura di uno dei boschi più grandi della Murgia. Domenica 25 febbraio tra lecci monumentali e incantevoli gallerie di carpini, si raggiungeranno trulli, calcinaie, carbonaie, antiche cisterne per la raccolta dell’acqua piovana, imparando a riconoscere il respiro del bosco e a scoprire le tracce degli animali selvatici. Si raggiungerà poi il più imponente leccio del bosco e un bel punto panoramico da cui si gode la vista sulla gravina delle Pianelle. Info 3665999514.

Trekking del “Cristo della Panoramica”

Un trekking mozzafiato nel cuore della piana “olivetata” di Puglia, dove i grandi verdi patriarchi hanno fatto la storia di un popolo dedito alla terra e al mare. Domenica 25 febbraio è in programma il Trekking del Cristo della Panoramica: saranno, infatti, monumentali olivi della campagna di Monopoli a indicare “la giusta via” tra antiche edicole Mariane, muretti a secco, jazzi e Masserie fortificate. Tra queste si visiterà Masseria Conchia, nell’omonima contrada, con le sue imponenti mura e le garitte indispensabili per la difesa del prezioso oro di Puglia preda in passato di popoli ostili che arrivavano dal vicino mare. Info: 3470081412.

“Meraviglioso”, una mattinata a Polignano

Domenica 25 febbraio è in programma “Meraviglioso” una mattinata a Polignano tra arte contemporanea e mare. Passeggiata con visita guidata alla mostra di arte contemporanea di Vettor Pisani al Museo Pascali. Al termine panino km.0 con calice di vino “vista mare”. Info 3246864564.

Porto Badisco e canyon

Sabato 24 febbraio è in programma un’escursione alla scoperta del canyon della Fraula e di Porto Badisco, proseguendo sulle tracce dell’antica via Sallentina e scoprendo il significato di “Nullus Terror in turri”.  Il trekking è un percorso a piedi che affronta vari dislivelli e differenti tipologie di terreno. Info www.18meridianoescursioni.it

Santa Cesarea Terme

In visita a Santa Cesarea Terme, per un Trekking lungo i Sentieri e i tratturi del Parco Naturale Costa d’Otranto – Santa Maria di Leuca, esplorando la Baia di Porto Miggiano con la sua spiaggia dei cento scalini. Sabato 24 febbraio, pertanto, si vive un’emozionante avventura all’insegna della natura e della consapevolezza ambientale, riscoprendo tesori unici della nostra costa salentina. Info 3387799477.

Torre Guaceto con Thalassia

Domenica 25 febbraio una passeggiata informale alla scoperta del cuore della Riserva: si attraversano i silenziosi sentieri del misterioso canneto fino a raggiungere l’antica sorgente di Gaw Sit e poi la Torre, imponente e maestosa da sempre affacciata sul mare. Si cammina poi sui sentieri che portano alla costa, per scoprire tra i granelli di sabbia e storie del fondo del mare. Il percorso sarà guidato da una delle guide ambientali esperte e qualificate della Cooperativa Thalassia, che saprà segnare il cammino, garantire la sicurezza e raccontare l’anima nascosta di un luogo magico, passo dopo passo. Info  3319277579.

Castel del Monte

Domenica 25 appuntamento con “Puglia ArcheoTrekking – Tra boschi e Jazzi di Castel del Monte”. Si percorrerono i sentieri sotto l’ombra di Castel del Monte nel parco nazionale dell’Alta Murgia. per scoprire luoghi meravigliosi caratterizzati dall’autentica bellezza della Murgia ricca di Jazzi e di tesori nascosti, soprattutto di interesse archeologico. Camminando per lo più su sterrato si va alla ricerca delle piante officinali della Murgia, incontrando i falchi e soffermandosi su alcune emergenze architettoniche come lo Jazzo dei Sei carri, ma soprattutto godendo del paesaggio e tante altre meraviglie della natura che il magico e surreale luogo è in grado di offrire. Info 3403394708.

Punta Palascia

Si torna su uno dei percorsi più classici e battuti del Sud Salento: Punta Palascia. Domenica 25 febbraio si va sul lembo di terra più ad est d’Italia. Partendo dalla zona porto del Otranto, si cammina sul sentiero che ci porterà a raggiungere i punti di interesse a cominciare dalla zona Cave, l’antica torre de serpe, simbolo della città di Otranto con la storia e leggenda. Succesivamente si passa da Torre dell’Orte e dai bunker e trincee risalenti al periodo della seconda Guerra mondiale.
Proseguendo il percorso si scende verso la Baia dell’Orte per andare a prendere il sentiero lungo la scogliera e, successivamente, raggiungere l’ultimo dei punti di interesse, il suggestivo lago di bauxite. Info 3297097849.

Coppa Ferrata

Trekking sulla cima del Gargano nord “Coppa Ferrata”. E’ questa la proposta per domenica 25 febbraio targata Gargano Natour. Si cammina fino a Coppa Ferrata, a 913 metri sul livello del mare, la cima più alta del versante nord del promontorio garganico. Con la sua altezza si presenta come un terrazzo naturale con un’ampia visione panoramica sulle lagune di Lesina, Varano, il mare Adriatico e le Isole Tremiti. Ci si reca così  in prossimità dei tre confini tra San Nicandro Garganico, Cagnano Varano e San Marco in Lamis, in una di quelle antiche zone di pascolo che ancora oggi testimoniano una vitalità insediativa molto spiccata fino all’inizio del ‘900. Info www.garganonatour.it

Il Parco delle Dune costiere

Il Santuario di San Biagio a ovest di Ostuni è sito in un contesto di pregio, naturale e geologico. È qui che è in programma un’escursione domenica 25 febbraio, per percorrere sentieri scavati nella roccia, immersi in un folto bosco di macchia mediterranea e non mancheranno ulivi e carrubi secolari tipici di questa zona. Un itinerario panoramico nel territorio collinare di Ostuni a ridosso del Parco delle Dune Costiere, da cui sarà possibile ammirare l’estesa piana degli ulivi e il blu intenso del mare Adriatico. Info 3760358327.

Articoli correlati