Verso il voto. Quale transizione ecologica per la Puglia? Dibattito a Bari

 Legambiente Puglia promuove il dibattito sulle tematiche ambientali insieme ai candidati regionali delle imminenti elezioni politiche 2022 martedì 20 settembre 2022 a Bari, Parco 2 giugno

 

La necessaria transizione ecologica ed energetica del nostro Paese, nella sua visione d’insieme nazionale, deve passare attraverso le iniziative e le azioni locali. E la prossima legislatura politica dovrà prenderne atto e andare nella direzione della trasformazione dei nostri territori in zone sostenibili, inclusive, con un minor impatto ambientale e moderne. Per farlo Legambiente propone un’agenda con temi e azioni necessarie per affrontare la sempre più devastante crisi climatica e di conseguenza quella energetica e del lavoro.

Legambiente Puglia, in vista delle elezioni del prossimo 25 settembre, presenta ai candidati regionali dei partiti in corsa la sua Agenda per la prossima legislatura. Ne dibatte insieme a loro martedì 20 settembre, alle ore 16.30, all’interno del Parco 2 giugno, in via della Resistenza, 154, con l’incontro pubblico “La transizione ecologica che serve alla Puglia – le proposte dei Legambiente per la prossima legislatura”. L’incontro, moderato dal presidente di Legambiente Puglia, Ruggero Ronzulli, vedrà la presenza dei rappresentanti dei principali partiti (Pd, Alleanza Verdi e Sinistra Italiana, Azione-Italia Viva, Fratelli D’Italia, Lega, Forza Italia, Movimento 5 Stelle, e Unione Popolare), con le conclusioni affidate al presidente di Legambiente, Stefano Ciafani.

Temi ambientali dimenticati dall’agenda elettorale?

Lotta alla crisi climatica, dimenticata in questa campagna elettorale, innovazione tecnologica, lavoro e inclusione sociale. Ma anche migliore gestione delle risorse pubbliche con lo spostamento di esse dai settori più inquinanti a quelli più innovativi e con minor impatto ambientale, approvazione di decreti attuativi mancanti, da quelli sull’end of waste per il riciclo a quelli della legge di recepimento della direttiva RED II sulle rinnovabili, nuove leggi da approvare, come ad esempio quelle sull’eliminazione dei sussidi alle fonti fossili, sul consumo di suolo, sul riordino dei bonus edilizi, in materia di lotta alla gestione illecita dei rifiuti, alle illegalità lungo le filiere agroalimentari, investimenti in nuove infrastrutture green, a partire da impianti eolici a terra e mare, fotovoltaici sui tetti, agrivoltaici.

100 proposte totali che Legambiente nazionale ha proposto ai partiti, in un’agenda programmatica che attraversa 20 temi che si rendono sempre più necessari se si desidera davvero affrontare le sfide dell’immediato futuro.

PROGRAMMA

Intervengono:

 Dario Damiani, Forza Italia

Stefano Franco, Azione-Italia Viva

Patty L’Abbate, Movimento 5 Stelle

Marco Lacarra, Partito Democratico

Domenico Lomelo, Alleanza Verdi e Sinistra Italiana

Laura Marchetti, Unione Popolare con De Magistris

Anna Rita Tateo, Lega Salvini Premier

Francesco Ventola, Fratelli D’Italia

Modera:

Ruggero Ronzulli, Presidente Legambiente Puglia

Conclude

Stefano Ciafani, Presidente Nazionale Legambiente

L’evento è aperto al pubblico. L’incontro sarà trasmesso sui canali YouTube e Facebook di Legambiente

Articoli correlati