Input your search keywords and press Enter.

Vendola: “Salute e ambiente nel cuore della Puglia”

«Per noi l’ecologia è il nome nuovo dell’economia in un Paese che precipita nel fango». A dirlo è il presidente della Regione Puglia, Nichi Vendola, in un videomessaggio inviato ai lavori della giornata conclusiva del IX Congresso di Legambiente in corso a Bari. E il governatore non tarda a riferirirsi alla propria regione: «Noi in Puglia abbiamo avuto esperienze straordinarie che difficilmente riusciamo a raccontare nella loro semplice verità. Qualche giorno fa Arpa Puglia ha certificato che nell’ultimo monitoraggio sui camini dell’Ilva siamo a 0,2 nanogrammi per metro cubo di diossina e furani. Partivamo da dati stellari, inquietanti, 8-9-10 nanogrammi per metro cubo». Riferendosi invece alla tutela e alla gestione del territorio, Vendola sottolinea: «Abbiamo lavorato per tutelare l’ambiente rurale, la costa e i pochi corsi d’acqua. Abbiamo lavorato perché la sostenibilità fosse la politica con la quale immaginiamo la riqualificazione dei contesti urbani a partire dalle periferie. Abbiamo immaginato l’ambiente non come limite dello sviluppo ma come contenuto dello sviluppo». Infine il leader di sinistra, Ecologia e Libertà parla della Puglia come modello a cui ispirarsi: «in un’Italia che è bucata, stuprata e violata, la Puglia, con tante criticità e contraddizioni, grazie anche agli stimoli di un ecologismo razionale e politicamente capace di palare con interlocutori e di allargare la platea degli alleati, ha cominciato un cammino che intendiamo continuare».

Print Friendly, PDF & Email