Input your search keywords and press Enter.

Vegetariani amici del Pianeta

É risaputo che mangiare vegetali faccia bene alla salute ma dai recenti studi sembra che un sospiro di sollievo lo tiri anche il Pianeta. In particolare, secondo l’Enpa (Ente Nazionale Protezione Animali), sono le scelte dei vegetariani ad incidere principalmente su problematiche quali fame e riscaldamento globale, malattie ed uso delle risorse. «Solo il 20% della popolazione mondiale ha regolare accesso alle risorse alimentari – spiega Ilaria Ferri, direttore scientifico dell’Enpa – mentre il 26% della superficie terrestre è letteralmente invaso dagli allevamenti, ai quali è imputabile l’emissione del 18% dei gas serra, la distruzione di milioni di ettari di foreste e la perdita di biodiversità, nonché la produzione annua di 1.050 miliardi di tonnellate di deiezioni». In base ai calcoli effettuati occorrono più di 16 kg di foraggi e circa 15mila litri di acqua per produrre un chilo di carne. Inoltre il vegetarismo si profila una scelta ottimale anche per la salute umana. Una ricerca inglese, pubblicata sul British Journal of Cancer, ha dimostrato che i vegetariani hanno meno probabilità (-45%) di ammalarsi di tumore rispetto a chi mangia carne. Ad esempio chi consuma molta carne – tipo due volte al giorno, con un panino col prosciutto a pranzo e una bistecca a cena – vede aumentare del 35% il rischio di ammalarsi di cancro all’intestino.

Print Friendly, PDF & Email