Input your search keywords and press Enter.

Valori elevati di Ipa a Taranto

TARANTO – Il presidente di Peacelink Taranto, Alessandro Marescotti, ha inviato una comunicazione ad Arpa Puglia segnalando che oggi a Taranto “in situazione di calma di vento fra le ore 7.30 e le 8.00 i valori in concentrazione di Ipa, gli idrocarburi policiclici aromatici, oscillavano fra i 100 e i 180 ng/m3 in via Dante, nella zona Bestat”.

Valori ben oltre i limiti di legge che Marescotti ha registrato con l’analizzatore Ecochem Pas 2000 CE messo a disposizione da Rotary club Taranto, lo stesso in dotazione all’Arpa e all’Ilva.

”Vogliamo sapere – spiega Marescotti all’ANSA – se anche la strumentazione dell’Agenzia regionale di protezione ambientale ha riscontrato valori così elevati di Ipa”, inquinante di origine industriale che si sprigiona dall’Ilva in particolare. Il presidente di Peacelink Taranto fa presente che ”una Opel Corsa Euro2 dal tubo di scappamento emette tra gli 80 e i 90 ng/m3, mentre una Gpl Euro4 di piccola cilindrata rilascia tra i 35 e i 40 ng/m3 di Ipa.

Quindi i valori che si respiravano tra le 7.30 e le 8.00, orario in cui i bambini vanno a scuola, corrispondevano secondo queste rilevazioni al fumo passivo di una sigaretta. In quella mezz’ora i cittadini hanno respirato in continuazione fumo passivo. Non vogliamo creare allarmismo ma chiediamo di sapere se questi valori – conclude Marescotti – corrispondono a quelli dell’Arpa”.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *