Input your search keywords and press Enter.

Uranio impoverito: 2 casi a Lecce

L’uranio impoverito non smette di mietere vittime. Due nuovi casi di tumore si sono registrati nella provincia di Lecce. A darne notizia intervengono l’Associazione Vittime Uranio e l’Associazione ruolo d’onore Carlo Calcagni, attraverso il sito vittimeuranio.com. «Due i nuovi casi di malattia che riguardano altrettanti militari dell’Esercito della provincia di Lecce, di 24 e 28 anni. Entrambi stanno combattendo con il cancro in seguito al rientro da alcune missioni nei Balcani. Sono state, da tempo, inoltrate le richieste per il riconoscimento della causa di servizio, ma ad oggi ancora nessun esito», è riportato nel portale. «Tutto questo – è detto ancora nella nota – mentre si fa sempre più tortuoso il percorso per l’ottenimento dei benefici previsti dal Dpr 37/2009 e si rischia concretamente di perdere oltre 24 milioni sui 30 che la legge finanziaria del 2008 aveva destinato alle vittime».

Print Friendly, PDF & Email