Uovo Perfetto: la cooperativa salentina che salva le galline dal macello

giulio apollonio
Giulio Apollonio nel suo parco

Da “I Soliti Ignoti” su Rai1 alle news della Cnn: «Qui coccoliamo le galline»

 A Cutrofiano, in provincia di Lecce, si trova una startup lungimirante. Stiamo parlando di Uovo Perfetto, la cooperativa che salva le galline a “fine carriera”, donando loro una nuova vita. È l’intuizione green di Giulio Apollonio, 35 anni, che con la moglie Maira Greco ha fatto di un hobby il suo lavoro, tracciando la strada verso un nuovo modello di allevamento divenuto un esempio da seguire.

Etica, sostenibilità, biodiversità

Il progetto consiste nel recupero di quelle galline che, avendo completato il secondo ciclo di deposizione, diventano inservibili per i margini di profitto previsti dagli allevamenti intensivi. Invece di essere abbattute, vengono così salvate e inserite nel verde della campagna salentina. Qui le galline (circa 6.000), hanno un parco di 25.000 metri quadri a disposizione dove poter razzolare in libertà: stiamo parlando infatti del più grande parco all’aperto per galline d’Europa.

il parco di Uovo Perfetto
il parco di Uovo Perfetto

Il parco è realizzato in modo che le galline abbiano quanti più comfort possibili a disposizione, e allo stesso tempo, replica quello che per secoli è stato il loro modo di vivere naturale e selvatico. La gallina cova le uova secondo il suo ritmo biologico naturale. Non sono ammesse intromissioni dell’uomo.

Benché la resa sia inferiore a quella delle grandi aziende, l’ottimo stato di salute delle galline permette un notevole risparmio sui costi delle cure, rese invece necessarie dalle condizioni igieniche degli allevamenti intensivi. Si riesce così a ottenere un prodotto d’eccellenza a un prezzo più che ragionevole: 70 centesimi ad uovo per il mercato locale (1,80 euro se ordinato online). Uovo Perfetto ridefinisce così il rapporto tra animale ed allevatore, fondato non più sullo sfruttamento ma sul principio di mutuo beneficio.

Storia di un allevamento

«Nel novembre del 2017 con mia moglie e una coppia di amici, pur avendo tutti un lavoro, abbiamo deciso di aprire il nostro piccolo allevamento, per gioco. Siamo partiti con 200 galline, le prime uova sono arrivate nella prima settimana di gennaio del 2018. – ci racconta con entusiasmo Giulio Apollonio – Lasciare la vecchia attività per la nuova non è stato facile, prima mi occupavo di un’attività di catering peraltro ben avviata. Direi che ne è davvero valsa la pena. E l’ho capito subito, dall’interesse mediatico che nei primi mesi di attività ha riscontrato la mia idea imprenditoriale. Il tutto è nato dalla curiosità e dalla mia volontà di impegnarmi nella salvaguardia delle risorse ambientali e nella valorizzazione sostenibile del mio territorio. Quando mi sono documentato facendo le prime ricerche, ho visto che nessuno aveva avuto un’idea simile alla mia. Insomma non c’era la possibilità di confrontarmi con altri progetti simili, quindi neanche di avere dati tecnici ed economici su cui riflettere. All’inizio parlando con esperti del settore i dubbi erano tanti: le galline avrebbero prodotto uova? E quante? E nel periodo invernale? Il mio sogno poteva sostenersi economicamente? Non abbiamo mollato, ci abbiamo creduto, ed ora eccoci qua».

Il vero successo Giulio e le sue galline lo hanno avuto però qualche settimana fa su RAI 1, con I soliti ignoti, la fortunata trasmissione serale di Amadeus. In questa occasione il pubblico ha potuto conoscere la sua storia e incuriosirsi sul suo rapporto con le sue 6mila galline. Poi sono venute le interviste per la CNN, che lo hanno fatto conoscere in tutto il mondo.

il parco della cooperativa

Perchè uovo perfetto? La presenza dei galli e l’importanza della follistatina

Il segreto dell’uovo perfetto è la felicità della gallina. La gallina regala all’uomo delle uova che rispecchiano il suo invidiabile stile di vita: alimentazione sana e controllata e allenamento fisico di gruppo. No mangimi chimici. Sono perciò più genuine, più nutrienti, più sane. In una sola parola sono NATURA.

I valori nutrizionali di uovo perfetto sono questi:

– più BETA CAROTENE: precursore della vitamina A e importante antiossidante

-più VITAMINA A: la vitamina A svolge un’azione specifica nel processo della visione

-più OMEGA-3: il doppio di omega-3, importante per ridurre i trigliceridi e tenere bassa la pressione arteriosa

-meno ACIDI GRASSI SATURI: per la prevenzione delle malattie cardiovascolari

-meno COLESTEROLO: il colesterolo in eccesso è causa di gravi problemi all’apparato cardio-vascolare. Uovo perfetto ne contiene 1/3 rispetto alle uova convenzionali.

-più VITAMINA E: il triplo di Vitamina E aiuta a proteggere i tessuti dell’organismo dalle reazioni dannose e dai radicali liberi.

«La presenza dei galli (circa 100) nel parco è fondamentale, perché migliora il benessere psicofisico delle nostre galline. Negli allevamenti di galline è consuetudine non far stare i galli, perché non si ritiene sia economicamente produttivo. Invece per caso abbiamo scoperto col tempo che l’uovo fecondato ha dei principi nutrivi maggiori, in primis contiene la follistatina, un’importante proteina che favorisce l’aumento di massa muscolare, importante per la cura di bambini affetti da malattie neuromuscolari», ci spiega Giulio Apollonio.

Gallina ci cova

Questa è un’impresa possibile grazie alle caratteristiche del territorio, la soleggiata campagna pugliese. Giulio e i suoi collaboratori restituiscono alla natura tutto quello che prendono momentaneamente in prestito: piantano periodicamente alberi, con il solo scopo di arricchire la natura. Accolgono anche nel parco i loro clienti, le scolaresche in gita e comitive di bambini. Stabilendo rapporti di amicizia con i loro clienti.

Per chi fosse interessato a parlare con Giulio, Contrada Cafazza – Cutrofiano (LE), Whatsapp 3663392891

 

Articoli correlati