Input your search keywords and press Enter.

Un’area giochi in piazza Cesare Battisti

Sono stati istallati questa mattina dei giochi per bambini in piazza Cesare Battisti. L’area attrezzata, composta da un’altalena e tre giochi a molla, è stata allestita su proposta del sindaco che, durante un sopralluogo nei mesi scorsi, aveva preso un impegno con alcuni bambini presenti sulla cura della piazza e sulla possibilità di crearvi un’area gioco.

L’intervento, simile a quello ultimato nell’area pedonalizzata adiacente alla chiesa del Redentore, è costato circa 5.000 euro ed è stato realizzato dopo l’eliminazione, l’estate scorsa, degli arredi urbani (fioriere centrali e tavolini in muratura) che favorivano il perpetuarsi delle attività illecite di cui spesso la piazza era scenario.

Nelle scorse settimane, inoltre, è stata aggiudicata in via definitiva la gara per i nuovi corpi illuminanti e il nuovo sistema di videosorveglianza che saranno realizzati in piazza Cesare Battisti e in piazza Umberto. «Le piazze sono di chi le vive – spiega il sindaco Decaro – e noi abbiamo sempre avuto l’idea che dovessero essere i cittadini per bene e le famiglie i protagonisti degli spazi pubblici. Quando siamo intervenuti con l’ordinanza per smontare i gazebo non avevamo in mente di privare uno spazio pubblico dei suoi arredi né di rendere quello spazio un presidio fisso delle forze dell’ordine. In accordo con il questore De Iesu abbiamo portato avanti alcune azioni che oggi impediscono ai criminali di utilizzare quella piazza come nascondiglio per la droga o punto di spaccio e, come è stato riscontrato dagli esiti di alcune indagini portate avanti dalle forze dell’ordine, proprio quegli elementi ostruivano la visuale e il controllo delle telecamere in azione. Già allora, eravamo consapevoli che saremmo contemporaneamente intervenuti per favorirne invece la frequentazione degli studenti, delle famiglie con bambini e di tutte le energie positive della città. Completeremo l’opera con i nuovi corpi illuminati e la videosorveglianza che garantiranno ancora di più la sicurezza e la vivibilità del luogo, certi che non ci sarà mai miglior presidio di quello assicurato dai cittadini che devono riappropriarsi progressivamente della città».

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *