Input your search keywords and press Enter.

Una Summer School fra trulli e ulivi

La summer School organizzata da INTBAU ITALIA tra Cisternino e Locorotondo studierà i luoghi e le abitazioni caratteristiche della Valle d'Itria

Studenti, laureati, professionisti provenienti da Italia, Bielorussia, Estonia, India, Giappone, Inghilterra, Montenegro, Olanda, Polonia, Scozia parteciperanno alla Summer School Internazionale Traditional architecture, building and countryside of Puglia, che si svolge a Cisternino e Locorotondo dal 7 al 14 Settembre 2013. La summer school è organizzata da INTBAU ITALIA e coordinata dal Prof. Giuseppe Amoruso del Politecnico di Milano – Dipartimento di Design.

The International Network for Traditional Building, Architecture & Urbanism, INTBAU, è una charity internazionale non profit, sotto il patrocinio del Principe di Galles Carlo d’Inghilterra; si occupa di formazione e promuove le tradizioni attraverso l’architettura, l’urbanistica, le arti applicate e la cultura dei territori. L’organizzazione ha sede a Londra e ha 20 rappresentanze nazionali con circa cinquemila membri associati. INTBAU Italia è tra le principali Rappresentanze nazionali proponendo progetti di valorizzazione del patrimonio culturale e architettonico e organizzando laboratori di progettazione urbana e rilievo. Attraverso le donazioni e la partecipazione ai progetti, INTBAU Italia ha organizzato nel 2013 la International school di Barcellona e avviato il programma Traditional Arts. Inoltre finanzierà la pubblicazione di una collana dedicata alle arti applicate e all’architettura tradizionale: geometria, design, colore e arte, valorizzazione dei centri storici, restauro, urbanistica, recupero delle tradizioni dei paesaggi culturali, itinerari del cibo tradizionale, tecniche per la costruzione in pietra, legno, arte ceramica e teatro/commedia dell’arte.

Lo studio dei trulli consentirà di proporre modelli efficienti di conoscenza e recupero mantenendo l’identità e la natura dei luoghi senza alterarne il valore sociale e antropologico

La Summer School di INTBAU ITALIA è un corso intensivo di alta formazione caratterizzato da format didattici non convenzionali (tour, esperienze laboratoriali, attività pratiche, incontri culturali, visite aziendali, etc), breve durata e approccio multidisciplinare, confronto internazionale (esperienze di studio all’estero o in un ambiente scientifico internazionale, incontro con studenti e docenti stranieri di altri atenei, didattica erogata soprattutto in lingua inglese) e riconoscimento dei crediti formativi (erogati in accordo con le Università patrocinanti). Il programma di questi giorni dà l’opportunità di studiare i territori della Valle d’Itria al fine di rappresentarne l’identità ed il genius loci come motore di sviluppo del valore e della fruizione consapevole e responsabile dei luoghi. La presenza nel territorio delle tradizionali costruzioni in pietra a secco, inserite nel patrimonio dell’umanità dall’Unesco, consentirà di proporre modelli efficienti di conoscenza e recupero mantenendo l’identità e la natura dei luoghi senza alterarne il valore sociale e antropologico.  I partecipanti saranno introdotti ai differenti paesaggi della tradizione dove arte, storia, tecniche di costruzione e modi di abitare si mescolano per creare il paesaggio tradizionale della Valle d’Itria e della Murgia pugliese.

Il prof. Giuseppe Amoruso (Politecnico di Milano) e il Principe di Galles Carlo

Il laboratorio di analisi, rilievo e progetto sarà guidato da un gruppo di esperti e docenti universitari che permetterà ai giovani laureati di proporre un modello olistico di visualizzazione e recupero di Contrade e Spiazzali (gli insediamenti urbani e rurali). Saranno inoltre applicate le strategie del design e le metodologie di indagine meta-progettuale per comunicare i valori espressi dai luoghi urbani, dal paesaggio agricolo, dalle filiere produttive e dalle identità materiali ed immateriali, nello scenario di consolidamento delle tradizioni e di sviluppo di innovazione.

Inaugurazione stasera alle 18 presso il Comune di Locorotondo. L’evento conclusivo con una mostra dei lavori e la tavola rotonda istituzionale a cui sono state invitate le Amministrazioni locali, il Rettore del Politecnico di Bari e l’Assessore regionale alla Qualità del Territorio si terrà venerdì 13 alle ore 17.30 a Cisternino.

 

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *