Input your search keywords and press Enter.

Una ciclofficina per cicloguerrieri

Donare alla Città di Bari e a tutta l’Area Metropolitana, e non solo, uno spazio dove chiunque possa cimentarsi con la  meccanica della bicicletta per liberarsi dalla “ciclo ignoranza”: è questa l’idea che ha realizzato l’Associazione Ra-Dici (anche detta Ciclomurgia)  che, sabato 16 Aprile, dalle ore 18:00 in poi, darà il via alle danze con l’inaugurazione della Ciclofficina “Cicli Selvaggi”, per addestrare cicloguerrieri e aspiranti tali.

La Ciclofficina occuperà  i locali del Laboratorio Urbano Officina degli Esordi (in via Crispi 5),  all’interno di Bari Bike Station, il progetto con il quale l’Associazione Ciclomurgia ha vinto il Bando  “Mettici le Mani”,  promosso dall’Assessorato alle Politiche Giovanili della Regione Puglia.
Il progetto Bari Bike Station prevede anche un lungo calendario di escursioni in bicicletta alla scoperta del Parco Nazionale dell’Alta Murgia e della Valle d’Itria,  che darà il suo contributo allo sviluppo di un turismo più sostenibile e  ai pugliesi l’ incentivo  a scoprire le meraviglie della propria terra a cavallo di un velocipede.  La Ciclofficina  ha infatti attivato anche un’area desk per fornire, a chiunque sia interessato,  informazioni turistiche e logistiche sui luoghi da raggiungere e visitare in bicicletta, e sarà aperta tre volte a settimana (Lunedì, Mercoledì e Venerdì), dalle 16:30 alle 20:30.

IMG_1482

Sabato 16 Aprile alle ore 18:00 sarà inaugurata la Ciclofficina “Cicli Selvaggi”

«Il nostro progetto ha l’ambizione di coinvolgere tutti i cittadini e lanciare un forte messaggio di ecosostenibilità possibile e divertente, a partire dalla scelta del proprio mezzo di trasporto quotidiano- spiega Filippo Tito, presidente dell’Associazione Ra-Dici – bisogna tener presente, infatti, che con le sue zero emissioni la bicicletta è il mezzo di trasporto a più basso impatto ambientale  e a più alta efficienza energetica; inoltre non ingombra, occupando un decimo dello spazio di un auto, non inquina, e fa bene alla salute di tutti. Usare la bicicletta negli spostamenti brevi urbani – fino a 3-5 Km – in combinazione con i mezzi pubblici, consente di raggiungere distanze maggiori aumentando l’efficienza e la competitività nei trasporti, quindi conviene perché fa risparmiare tempo e denaro. Venite a trovarci sabato, parcheggio bici custodito per tutti, Non avete più scuse … Pedalate!»

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *