Un parco urbano per Loseto: “Sarà bello e sicuro”

L’area a verde urbana, avrà la funzione di connessione pedonale e ciclabile tra le aree residenziali e la parrocchia, sarà dotato di un campo multiuso per pallavolo e pallacanestro e attrezzature per il gioco per i più piccoli

Ci sono 500mila buoni motivi (in euro) a Loseto, per essere ottimisti sul fronte dell’ambiente. È quella, infatti, la cifra che verrà stanziata per la realizzazione del parco urbano attrezzato nei pressi della parrocchia del Salvatore (scarica la relazione tecnica).

Mezzo milione di euro sbloccati grazie al via libera della giunta comunale barese, con l’approvazione di un progetto che intende riqualificare l’ex frazione del capoluogo.            “I residenti potranno godere di un’area verde attesa da tutta la comunità – ha commentato entusiasta l’assessore ai Lavori pubblici, Marco Lacarra – e che potrà fungere da vera e propria piazza”.  Il parco urbano, infatti, cambierà radicalmente il look del quartiere, in una superficie interessata di circa 6.700 mq, per uno sviluppo lineare di 200 metri e una profondità di 28 metri.

L’assessore ai Lavori pubblici Marco Lacarra, a destra, con l’assessore all’Ambiente Maria Maugeri

In particolare, l’area a verde urbana, avrà la funzione di connessione pedonale e ciclabile tra le aree residenziali e la parrocchia. “E saranno contenti anche tutti quei cittadini che quotidianamente vanno a fare footing in quella zona – spiega il consigliere comunale Salvatore Campanelli – e l’obiettivo, con questo investimento, è quello di permettere all’intera popolazione di riappropriarsi di uno spazio pubblico”.

Il parco permetterà inoltre l’attraversamento pedonale e ciclabile anche negli orari scolastici e serali, oltre all’insediamento di attrezzature per il gioco. Il parco sarà inoltre dotato di un campo multiuso per pallavolo e pallacanestro con rivestimento plastico in resine acriliche. Sono previsti anche un orto condiviso e una piazza centrale, mentre la vegetazione sarà prettamente d’alto fusto. La particolare conformazione degli spazi – spiegano i progettisti – ha privilegiato la piantumazione “a filare” piuttosto che quella “a bosco”, riservando quest’ultima solo nella parte centrale: per la prima sono state scelte essenze come il leccio, il bagolaro, la roverella e il carrubo. Per la seconda, invece, gli alberi di Giuda – spesso utilizzati come piante ornamentali nei giardini e per le alberature stradali, grazie alla resistenza all’atmosfera cittadina – posizionati in prossimità di un sistema di sedute a gradoni, realizzate a servizio della piazza centrale.

Il parco urbano ha una superficie di circa 6.700 mq, per uno sviluppo lineare di 200 metri e una profondità di 28 metri, costo 500mila euro

Sulla tempistica, è presto detto. Entro marzo verrà fatta la gara d’appalto e l’avvio del cantiere non dovrebbe spingersi oltre la primavera. Il parco urbano – si legge ancora nel provvedimento adottato dalla giunta – sarà strutturato su due percorsi principali: il primo ricalca il sentiero spontaneo tra via Giuseppe Capriati e via Monsignor Jolando Nuzzi, il secondo si svolge lungo tutto il confine est dell’area per consentire passeggiate ciclistiche e podistiche. I due percorsi sono collegati centralmente da un’area destinata alla sosta, a punto di incontro e alla realizzazione di piccoli eventi e manifestazioni.

Il pavimento sarà realizzato in masselli di calcestruzzo autobloccanti di color cotto naturale e con tonalità diverse. La maggior parte della superficie del parco, infine, avrà due grandi aree mantenute a prato, che potranno accogliere un buon numero di persone: saranno formate da essenze in grado di formare un manto erboso resistente, in grado di tollerare un calpestio intenso. E così il parco si scoprirà bello e sicuro. “Abbiamo puntato non solo alla valorizzazione del paesaggio – chiudono dal Comune -, ma abbiamo optato per un progetto che racchiude anche una motivazione concreta: evitare la formazione di spazi eccessivamente nascosti in modo da garantire maggiore sicurezza nelle diverse ore del giorno”. 

Articoli correlati